Proteste in Kazakistan: ad Almaty la polizia ha iniziato a spazzare le strade, arrestate circa 2mila persone

 Proteste in Kazakistan: ad Almaty la polizia ha iniziato a pulire le strade, sono state arrestate circa 2mila persone

I detenuti sono stati portati in città polizia.

Il Ministero degli Interni del Kazakistan ha riferito che ad Almaty le forze dell'ordine hanno iniziato a pulire le strade e hanno arrestato circa duemila manifestanti.

Il canale Telegram “Sputnik Kazakhstan” scrive a riguardo e pubblica il relativo video.

Si segnala che la polizia si è fatta avanti per pulire le strade di Karasai Batyr – Masanchi.

“Sono in corso di adozione misure per arrestare i trasgressori. In totale, circa duemila persone sono state portate agli organi di polizia”, ​​- riferisce il servizio stampa del ministero degli Interni del Kazakistan.

In precedenza, il Il Ministero della Difesa della Federazione Russa ha pubblicato un video in cui i paracadutisti russi si imbarcano su un aereo cargo da inviare in Kazakistan per sopprimere i raduni durante questo esimo paese. Attualmente, il numero esatto dell'esercito russo inviato è sconosciuto. La CSTO conferma inoltre la partecipazione dell'esercito bielorusso alle forze di pace in Kazakistan, nonché dell'esercito dell'Armenia e del Tagikistan.

Come promemoria, la mattina del 6 gennaio, è stato reso noto che < strong> I “peacekeepers” sono stati inviati in Kazakistan dagli Stati membri dell'Organizzazione del Trattato per la sicurezza collettiva (OKGB).

Per diversi giorni di seguito, in Kazakistan sono proseguite le proteste sui prezzi del gas . In alcune città, la polizia ha brutalmente detenuto i manifestanti. Gli scontri più violenti si sono verificati il ​​5 gennaio, quando i predoni hanno iniziato ad operare nel Paese .

Il presidente del Kazakistan Kasim-Zhomart Tokayev ha introdotto lo stato di emergenza sul territorio dell'intero Paese, e anche si è rivolto alla CSTO con una richiesta di supporto militare.

Cosa sta succedendo in Kazakistan – leggi nel materiale TSN .ua.

Durante l'allarme nella regione di Kharkiv, si sono sentite esplosioni, il nemico ha sparato su Manganets nella regione di Dnipropetrovsk

Sono state udite esplosioni nelle regioni di Kharkiv e Dnipropetrovsk/Canale 24La notte dell'8 agosto, molto probabilmente gli occupanti hanno attaccato Read more

“Qui ci sarà terra russa o un deserto bruciato”: il comandante del nemico allo ZNPP è rimasto scioccato dalla dichiarazione

Gli occupanti hanno rilasciato una dichiarazione scioccante/Collage di Channel 24un comandante russo ha rilasciato una dichiarazione sulla centrale nucleare di Read more

Leave a Reply