Uomo del Regno Unito con 160 anatre infette da influenza aviaria ad alta patogenicità

In Gran Bretagna, un uomo che viveva con 160 anatre è stato infettato da un'influenza aviaria ad alta patogenicità

Diverse anatre si sono ammalate pochi giorni prima di Natale.

Nel Regno Unito è stato scoperto il primo paziente infetto da influenza aviaria H5N1 altamente patogenica . Era il 79enne Alan Gosling, che viveva con 20 anatre nella sua casa . In totale, ha tenuto in casa 160 papere.

Lo riporta The Metro.

Alan Gosling, che vive nel Devon, ha contratto il virus dopo che è scoppiata un'infezione tra 160 anatre nella sua casa. È noto che fin dall'inizio le anatre vivevano in un luogo pubblico vicino alla casa del signor Gosling, lui iniziò a dar loro da mangiare e alla fine le portò a casa.

Per la prima volta, Gosling iniziò a notare come molti le anatre si sono ammalate pochi giorni prima di Natale. Poi l'influenza aviaria è stata confermata in lui. Ora l'uomo è in autoisolamento a casa e gli scienziati gli hanno prelevato campioni per la ricerca.

Secondo l'Agenzia sanitaria britannica, sono stati rintracciati stretti contatti personali del padre di tre bambini, compresi tutti coloro che hanno visitato la sua casa, e non ci sono prove della diffusione dell'infezione.

Sebbene sia facendo bene, l'uomo sta cercando di venire a patti con il destino dei suoi uccelli, che ha descritto come “famiglia”. Tutti loro, in particolare 20 che abitavano nella casa, hanno dovuto essere distrutti.

“Sono stato con loro per oltre 20 anni, quindi è una grande perdita. Erano la mia famiglia, erano la mia vita. Si sono seduti sulle mie pantofole per scaldarle prima che le imbottissi. La casa non era mai vuota e non ho mai Non ero solo. Ora è come un obitorio”, ha detto l'uomo.

La nuora 26enne di Gosling, Elesha, ha detto che le ultime settimane sono state “l'inferno per la famiglia”. ” Secondo lei, suo suocero ha implorato di non uccidere le sue anatre perché erano come i suoi “amici più cari”.

Gli esperti affermano che il rischio per la salute delle persone con influenza aviaria rimane molto basso.

“Questa sarà senza dubbio una grande notizia, ma il punto principale è che le infezioni umane con H5N1 sono davvero rare e quasi sempre derivano da un contatto diretto e prolungato con il pollame. Non c'è mai stata alcuna prova di trasmissione da uomo a uomo a lungo termine di H5N1, quindi non lo considererei un rischio significativo per la salute”, ha affermato il professor Mike Tildesley, professore di modellizzazione di malattie infettive presso l'Università di Warwick.

L'Agenzia per la sicurezza sanitaria del Regno Unito ha confermato giovedì che un uomo nel Il sud-ovest dell'Inghilterra è risultato positivo all'influenza aviaria.

“La trasmissione dell'influenza aviaria da uccello a uomo può essere estremamente rara e si è verificata solo poche volte nel Regno Unito in passato. e intorno ad esso per un lungo periodo di tempo”, ha affermato nella dichiarazione.

< p> Alan Gosling è considerato il primo caso di H5N1 nel Regno Unito. Complessivamente, i primi casi umani conosciuti di influenza A (H5N1) si sono verificati a Hong Kong nel 1997, quando sono morti sei dei 18 pazienti ricoverati in ospedale.

Il virus è riapparso nel 2003 quando sono stati segnalati nuovi casi in Cina e Hong Kong Regione amministrativa speciale della Cina. Tra il 2003 e il 2014, 15 paesi hanno formalmente segnalato all'OMS 665 casi umani confermati in laboratorio di infezione da virus dell'influenza aviaria A (H5N1). Di tutti questi casi, 392 si sono conclusi con la morte.

Vedi anche:

In Polonia, a causa dell'attacco russo all'Ucraina, è stato smantellato un monumento all'Armata Rossa: foto, video

Nella città polacca di Malbork a causa di L'attacco della Russia all'Ucraina, un monumento all'Armata Rossa è stato smantellato.Le autorità Read more

Il ministero della Difesa georgiano potrebbe trasferire informazioni sui volontari georgiani in Ucraina alla Russia – media

A sua volta, il Ministero della Difesa della Georgia nega queste accuse di giornalisti dell'opposizione. Si tratta, in particolare, dell'ufficiale Read more

Leave a Reply