In Kazakistan, tra le proteste, sono stati trovati morti due alti ufficiali: uno di loro è stato minacciato da un tribunale

 In Kazakistan, sullo sfondo delle proteste, due alti ufficiali sono stati trovati morti: uno di loro è stato minacciato da un tribunale

Dopo le proteste in Kazakistan, è stato aperto un procedimento penale contro Suleimanov , avrebbe potuto essere minacciato da un tribunale.

Due agenti sono stati trovati morti in Kazakistan . Sono morti il ​​colonnello del Comitato per la sicurezza nazionale del Kazakistan Azamat Ibrayev e il capo del dipartimento di polizia della regione di Zhambyl Zhanat Suleimenov.

riportato dai media locali con riferimento al KNB.

Ibraev è stato trovato nel cortile di casa sua. Ci sono informazioni che si è suicidato. Secondo le pubblicazioni locali, ha lesioni caratteristiche di caduta dall'alto. L'indagine preliminare continua.

“Il 10 gennaio 2022, nella città di Nur-Sultan, nel cortile di una casa del luogo di residenza, è stato trovato il corpo del colonnello della KNB Azamat Ibraev”, ha riferito la KNB.

Di il modo in cui, il 10 gennaio, si è saputo anche della morte del maggiore generale di polizia del Kazakistan Zhanata Suleimenova. Ci sono prove che si sarebbe suicidato.

Secondo il giornalista di Orda.kz, dopo le proteste nel Paese, è stato aperto un procedimento penale contro il 59enne Suleimenov, è stato minacciato da un tribunale. Le cause esatte della morte sono in corso di definizione.

È noto che Suleimenov ha iniziato a lavorare negli organi degli affari interni nel 1980. In varie occasioni, ha ricoperto incarichi di rilievo in dipartimenti di polizia in diverse regioni del Paese, è stato presidente del Comitato per la lotta al traffico di droga e il controllo del traffico di droga del Ministero dell'Interno, ha guidato il Comitato di Polizia Criminale del Ministero dell'Interno Affari e ha lavorato come capo del Dipartimento degli affari interni per i trasporti. È stato anche il primo viceministro degli affari interni del Kazakistan.

Vi ricordiamo che per diversi giorni consecutivi in ​​Kazakistan ci sono state proteste per il prezzo del gas liquefatto . Sullo sfondo delle proteste in Kazakistan, Tokayev ha destituito il governo e ha assunto la carica di unico capo del Consiglio di sicurezza, precedentemente ricoperto dall'ex presidente Nursultan Nazarbayev.

Come riportato, il presidente del Kazakistan, Kasim-Zhomart Tokayev, ha dichiarato di aver dato l'ordine alle forze di sicurezza di aprire il fuoco per uccidere senza preavviso. ha sottolineato che “chi non si arrende sarà distrutto. ”

Leggi anche:

Il fotografo dell'Azovstal Dmitry Kazatsky è tornato dalla prigionia russa

< p _ngcontent- sc89="" class="news-annotation">Il difensore ucraino Dmitry "Orest" Kazatsky è tornato dalla prigionia russa. La notizia è in fase Read more

Sullo sfondo di enormi code ai confini con la Federazione Russa, la Finlandia prevede di limitare l'ingresso ai russi

Il paese prevede di limitare l'ingresso dei russi o impedirlo completamente. La Finlandia sta adottando misure per impedire l'ingresso di Read more

Leave a Reply

three × 4 =