Nella regione dei Carpazi, le forze dell'ordine hanno denunciato un agitatore per la “restaurazione dell'URSS”

Na Le guardie della regione dei Carpazi hanno smascherato l'agitatore per la

Polizia nazionale/Foto dal restauro open source dell'URSS. È interessante notare che nella sua casa i dipendenti della SBU hanno trovato, oltre a un ucraino, un passaporto russo.

L'attaccante ha fatto una campagna per la “restaurazione dell'URSS”

L'agitatore ha anche negato la legittimità della dichiarazione di indipendenza delle ex repubbliche.

La donna ha amministrato i canali YouTube, un profilo Facebook e una pagina su VKontakte, dove ha pubblicato contenuti distruttivi.

Ha promosso l'idea di “un popolo di Russia-Rus”, il restauro dei monumenti ai carnefici sovietici e il ritorno alla costituzione stalinista del 1936, ha detto la polizia.

La donna comunica con i russi dall'inizio della guerra

E il 24 febbraio, il giorno dell'inizio dell'attacco su vasta scala della Russia all'Ucraina, l'imputato ha inviato una foto di attacchi missilistici aeroporto Ivano-Frankivska un abbonato con un numero di operatore mobile russo.

Con lui ha condotto una discussione sullo stato, l'indipendenza e la sovranità dell'Ucraina, nonché gli eventi della guerra russo-ucraina.

Una misura per l'aggressore è stata scelta la moderazione

Le forze dell'ordine hanno avviato un'indagine preliminare sul procedimento penale ai sensi dell'articolo 436-1 (produzione, distribuzione di simboli comunisti e nazisti e propaganda del comunismo e del nazionalsocialismo regimi totalitari”).

L'aggressore è già stato informato del sospetto e il tribunale ha scelto una misura di moderazione sotto forma di detenzione. Lei rischia fino a 10 anni di prigione per ciò che ha commesso.

A proposito, la Russia continua la guerra dell'informazione, creando sempre più falsi. In particolare, il paese occupante sta cercando di accusare il nostro stato di utilizzare munizioni al fosforo e di pianificare un attacco al Donbass.

Il fotografo dell'Azovstal Dmitry Kazatsky è tornato dalla prigionia russa

< p _ngcontent- sc89="" class="news-annotation">Il difensore ucraino Dmitry "Orest" Kazatsky è tornato dalla prigionia russa. La notizia è in fase Read more

Sullo sfondo di enormi code ai confini con la Federazione Russa, la Finlandia prevede di limitare l'ingresso ai russi

Il paese prevede di limitare l'ingresso dei russi o impedirlo completamente. La Finlandia sta adottando misure per impedire l'ingresso di Read more

Leave a Reply

seven + fifteen =