Dopo il primo turno delle elezioni presidenziali in Francia ci sono state rivolte: a Parigi è stata costruita una barricata (video)

Dopo il primo turno delle elezioni presidenziali francesi, è scoppiata una rivolta: è stata costruita una barricata a Parigi (video)

Più di mezzo migliaio di manifestanti hanno marciato dentro il centro della capitale francese.

La sera di domenica 10 aprile, dopo che sono stati resi noti i risultati dell'exit poll delle elezioni presidenziali in Francia, sono iniziate le proteste di massa nelle vie centrali di Parigi.

Secondo i media francesi, nel centro della capitale, nel quartiere storico di Rennes, marciano oltre mezzo migliaio di manifestanti.

Durante la processione, i manifestanti hanno acceso razzi, lanciato fumogeni, dato fuoco a bidoni della spazzatura e persino costruito una barricata. Due edifici avevano vetrine e facciate dipinte.

È stato riferito che l'insoddisfazione dei manifestanti è stata causata dal fatto che il leader dell'estrema destra francese Marine Le Pen, che ha superato il secondo turno, è stato autorizzato a partecipare alle elezioni.

Secondo le informazioni ufficiali attualmente, dopo l'elaborazione del 95% scrutini, il presidente francese in carica Emmanuel Macron guida la corsa con il 27,41%. Al secondo posto c'è la candidata dell'”Associazione Nazionale” Marine Le Pen, che ottiene il 24,03% dei voti.

Ricordiamo che il primo turno delle elezioni presidenziali si è svolto in Francia. I leader del voto sono stati il ​​presidente in carica Emmanuel Macron e la rappresentante di estrema destra Marine Le Pen, accusati di stretti contatti con il dittatore russo Vladimir Putin.

In Polonia, a causa dell'attacco russo all'Ucraina, è stato smantellato un monumento all'Armata Rossa: foto, video

Nella città polacca di Malbork a causa di L'attacco della Russia all'Ucraina, un monumento all'Armata Rossa è stato smantellato.Le autorità Read more

Il ministero della Difesa georgiano potrebbe trasferire informazioni sui volontari georgiani in Ucraina alla Russia – media

A sua volta, il Ministero della Difesa della Georgia nega queste accuse di giornalisti dell'opposizione. Si tratta, in particolare, dell'ufficiale Read more

Leave a Reply