La guerra della Russia contro l'Ucraina: confutiamo i falsi: un errore video con un rublo e bugie sulle armi

La guerra della Russia contro l'Ucraina: confutiamo i falsi – video errore con il rublo e bugie sulle armi

Le bugie russe non conoscono confini/Foto dall'archivio del canale 24 sito web

Gli occupanti russi stanno diffondendo centinaia di notizie false e propagandistiche sulla guerra in Ucraina. Canale 24 porta alla vostra attenzione una confutazione dei peggiori falsi del Cremlino. Il materiale verrà aggiornato regolarmente.

Parte I La guerra della Russia contro l'Ucraina: confutiamo 30 falsi invasori

Fake 31. “Kadyroviti pronti a prendere d'assalto Kiev”

I propagandisti russi hanno bombardato i media e i social network con < strong>foto e video con Kadyrovites che sono venuti in Ucrainae preparati per andare a Kiev. Inoltre, anche il “fante di Putin” Ramzan Kadyrov, che guida i suoi combattenti nella regione di Kiev, è arrivato personalmente al fronte.

Ma le “immagini” pompose si sono rivelate banali falsi . Kadyrov ha registrato minacce agli ucraini… in Cecenia. Lo hanno dimostrato i giornalisti di UP che, a nome del corrispondente di RIA Novosti, gli hanno inviato un collegamento a una risorsa indicando la posizione della persona che ha cliccato sul collegamento specificato. Pertanto, è stato confermato che il capo della Cecenia non ha lasciato la Cecenia stessa.

La guerra della Russia contro l'Ucraina: confutiamo i falsi – video abbaglio con il rublo e bugie sulle armi

Schermata del messaggio a Kadyrov

E che tipo di comandante: lui e i combattenti. Si è scoperto che “Kadyrovtsy” hanno scattato foto e video nemmeno nella parte posteriore della parte anteriore, ma … in Bielorussia. Ciò è confermato dai materiali dell'utente Soviet Sergey su Twitter.

La guerra della Russia contro l'Ucraina: confutiamo i falsi – video errore con il rublo e bugie sulle armi

È qui che vengono fotografati i Kadyroviti “combattenti”…< /em>

Inoltre, alcuni dei “combattenti più coraggiosi” sono già tornati a casa dalle loro madri.

La guerra della Russia contro l'Ucraina: confutiamo i falsi – video errore con il rublo e bugie sulle armi

“Ho combattuto” e sono tornato a casa

Tutti questi fatti testimoniano ancora una volta che “Kadyrovtsy” può combattere solo contro i civili e nei social network.

Fake 32. “Una donna ha fatto irruzione nella trasmissione in diretta di un canale televisivo ucraino…”

La storia dell'editore russo di Channel One Marina Ovsyannikova ha catturato sul serio i propagandisti. Ricordiamo che è corsa nell'inquadratura durante una trasmissione in diretta con un poster “Ferma la guerra! Non credere alla propaganda! Ti mentono qui!”

In Ucraina è sorta una disputa: alcuni sono sicuri che questo è un sincero atto di pentimento, altri affermano che messa in scena. E in Russia tutto è più semplice: hanno deciso di contrattaccare organizzando un'azione simile sulla TV ucraina. Tuttavia, l'eroe/eroina per il ruolo di Ovsyannikova non è stato trovato, quindi, senza esitazione, hanno fatto un collage – ma così primitivo che il falso è visibile ad occhio nudo, e tu no devi essere un esperto per questo.

L'immagine mostra una signora con uno striscione “Zelensky! Arrenditi. Smetti di drogarti e torna sul palco”.

La guerra della Russia contro l'Ucraina: confutiamo i falsi – video glitch con il rublo e bugie sulle armi

Collage epico. I propagandisti dovrebbero cercare uno specialista di Photoshop…

Si presume che un “evento straordinario” sia accaduto durante un telethon sul canale UATV nel progetto FREEDOM. I dipendenti di questo media hanno appreso dell'incidente inaspettato il giorno dopo dai media russi. Abbiamo riso a lungo…

Fake 33. “I satanisti stanno combattendo per l'Ucraina”

La propaganda russa sorprende ogni giorno con nuovi falsi che hanno da tempo oltrepassato la linea del buon senso. Ti piace questa notizia: reparti speciali di “satanisti” sembrano combattere in Ucraina!

I satanisti americani hanno contattato Kiev. Queste sono ex forze speciali statunitensi che adorano il diavolo, – ha detto molto seriamente l'annunciatore di Rossiya 24. – Hanno persino la loro bandiera…

La guerra della Russia contro l'Ucraina: confutiamo il falso video errore con il rublo e le bugie sulle armi

“Racconti” della TV russa

Successivamente, questo ha cominciato a ripetersi e su altri canali TV.

In realtà, non ha senso spiegare o commentare queste sciocchezze. Lo affermiamo solo come un dato di fatto. E poi lascia che gli psichiatri lavorino.

Fake 34. “L'Ucraina ha pianificato di attaccare la Crimea”

Gli occupanti hanno dato una tale sensazione dopo aver derubato l'ufficio di arruolamento militare nella regione di Kherson. Lì hanno trovato un magazzino con premi che dicono “Per la cattura della Crimea”. E così hanno urlato: oh-oh, l'Ucraina si stava preparando ad attaccare la penisola!

La guerra della Russia contro l'Ucraina: confutiamo il falso video errore con il rublo e le bugie sulle armi

Medaglia e certificato Feykov “Per la cattura della Crimea”

Ma basta guardare il certificato del premio, poiché diventa immediatamente chiaro che si tratta di un falso economico. Punto per punto:

  1. L'Ucraina chiamerebbe la medaglia non “Per la cattura della Crimea”, ma “Per la liberazione della Crimea”.
  2. In questo caso, il Presidente firma non un “ordine”, ma un “decreto”.
  3. C'è un errore primitivo nella firma: “V.A. Zelensky”. Ma in ucraino è corretto: “VO Zelensky” – “Volodymyr Oleksandrovich”, non “Aleksandrovich”.
  4. In tutti i documenti ufficiali dell'Ucraina è scritto “Repubblica Autonoma di Crimea”, e non solo “Crimea”. “.

È così primitivo da “bruciare” – devi essere in grado di…

Fake 35. “I laboratori biologici ucraini sono finanziati dal figlio del presidente Biden”

Sarebbe possibile ignorare le false notizie russe sui “laboratori biologici” in Ucraina. Sono stati ripetutamente confutati sia dalle autorità ucraine che dal Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, e da esperti internazionali.

Ma vale la pena ricordare questo falso degli invasori: essi affermano che “I laboratori biologici ucraini sono finanziati dal figlio del presidente degli Stati Uniti Joe Biden – Hunter” .

La guerra della Russia contro l'Ucraina: confutiamo i falsi – video glitch con il rublo e bugie sulle armi

Hunter e Joe Biden sono diventati il ​​bersaglio dei propagandisti

Perché non il capo della Casa Bianca personalmente? Dopotutto, una notizia del genere sarebbe ancora più interessante! Anche se forse c'è altro in arrivo? Stiamo aspettando nuove fantasie dei russi.

Fake 36. “La Polonia ha in programma di impadronirsi dell'Ucraina occidentale”

Traditore ed ex il deputato del popolo Ilya Kiva sui suoi account ha pubblicato la mappa, trasmesso dalla televisione polacca nel … 2014 – l'Ucraina è divisa in tre parti: i territori sudorientali sono designati come Russia, quelli occidentali come Polonia e solo il centro intorno a Kiev rimane con l'Ucraina.

La guerra della Russia contro l'Ucraina: confutiamo i falsi – video errore con il rublo e bugie sulle armi

Mappa falsa di ideologi e propagandisti russi

Uno scienziato con un diploma fittizio assicura che l'Occidente e, in particolare, la Polonia avevano a cuore tali piani per l'Ucraina 8 anni fa e ora li stanno attuando nella pratica. Questa “sensazione” di Kiva è stata, ovviamente, immediatamente diffusa dai media di propaganda.

Ma un controllo elementare mostra che questa informazione è un falso “barbuto”, creato nel 2014 dal Gli stessi russi< /strong>. È stato promosso dal principale ideologo della cosiddetta “Novorossia” Vladislav Surkov, che ha chiesto l'occupazione dei territori dell'Ucraina da Kharkov a Odessa. Ora gli invasori hanno dato una seconda vita a questo falso, usando il linguaggio del traditore Kiva.

L'obiettivo principale di una tale bugia è convincere i russi che non è la Federazione Russa a voler impadronirsi del territori dell'Ucraina, ma della Polonia. La “sensazione” è accecata in un modo molto primitivo, ma milioni di giacche trapuntate zombificate, come vediamo dalla situazione a Mordor, credono persino a tale stupidità…

Falso 37. NPP”

La guerra della Russia contro l'Ucraina: confutiamo i falsi - un video errore con il rublo e bugie sulle armi

Rivne NPP. Non ci sono russi qui/Foto dall'archivio di Channel 24 ​ Gli occupanti della Federazione Russa, dopo i loro numerosi crimini commessi nelle centrali nucleari catturate di Chernobyl e Zaporozhye, dovrebbero “sedersi più in basso dell'erba e più silenziosi dell'acqua. ” Ma hanno scelto di presentarsi come vittime e hanno scritto una denuncia all'Agenzia internazionale per l'energia atomica (AIEA) dicendo che L'Ucraina “trattene con la forza gli scienziati nucleari russi presso la centrale nucleare di Rovno”.

Il ministero degli Esteri ucraino ha immediatamente negato questa informazione.

In connessione con la diffusione della disinformazione della Federazione Russa nell'AIEA sul presunto mantenimento di specialisti nucleari russi presso la centrale nucleare di Rovno Il ministero degli Affari esteri dell'Ucraina osserva quanto segue: non ci sono specialisti nucleari russi presso la centrale nucleare di Rovno, ha affermato l'agenzia in una dichiarazione pubblicata sul Portale del Governo.

Secondo il ministero degli Esteri, quattro cittadini armati della Federazione Russa hanno accompagnato un carico di elementi di combustibile nucleare arrivato alla centrale nucleare prima del 24 febbraio, cioè anche prima dell'attacco della Russia all'Ucraina. Queste persone, in conformità con i termini del contratto, hanno assicurato la protezione del carico dal momento in cui è arrivato in Ucraina fino al completamento dello scarico. Dopo il trasferimento di elementi combustibili alla parte ucraina il 23 marzo, cittadini russi disarmati hanno lasciato il territorio della centrale nucleare di Rivne.

“Ora i russi sono in albergo di loro spontanea volontà. Oggi non esprimono il desiderio di tornare in Russia”, ha sottolineato il ministero degli Esteri.

Allo stesso tempo, ha aggiunto il ministero: se questi I cittadini russi cambiano i loro piani, quindi la parte ucraina è pronta ad assisterli nel ritorno nel territorio della Federazione Russa secondo le procedure esistenti.

Fake 38 . combatti…”

Il sito web di Channel 24 ha ripetutamente sfatato i miti sull'”eroismo” dell'occupante, diffusi dai propagandisti russi. (Leggi, ad esempio, i falsi precedenti 23 e 26.) Queste storie sono così primitive e fantastiche che una persona con una mente sana non ci crederebbe mai. Ma il pubblico zombificato percepisce tutto con il botto, quindi i propagandisti continuano a creare. Ecco un altro “capolavoro”.

La guerra della Russia contro l'Ucraina: confutiamo il falso video errore con il rublo e le bugie sulle armi

L'”eroe” sembra “eroico”/collage del CPD

Durante una delle battaglie nel Donbas, il sergente Ibragimkhalil Gadzhiev del Daghestan ha visto un combattente ucraino sparare con un lanciagranate ai suoi compagni. Poi “li ha coperti con il suo corpo, li ha salvati dalla morte e, sebbene l'esplosione gli abbia ferito il volto, ha continuato la lotta e ha distrutto più di 50 neonazisti”. Ora l'”eroe” si sta riprendendo in ospedale… Ebbene, Terminator e Iron Man sono gelosi e fumano nervosamente in disparte!

Va anche aggiunto che questa è già una versione semplificata del mito. Secondo il Center for Combating Disinformation, all'inizio c'erano anche dettagli così terribili: “dopo l'esplosione, l'occhio di Gadzhiev è caduto”, che ha “rimesso e si è precipitato di nuovo in battaglia”. Ma poi questo dettaglio è scomparso dall'opera. Forse uno dei militari o dei medici più o meno sobri ha spiegato al “favoloso” che con tali ferite è difficile non solo rimanere coscienti, ma anche sopravvivere. Bene, in questo stato, non c'è proprio tempo per girare…

Fake 39. “Ukrposhta è diventata parte del Russian Post

< p>E-mail che molti ucraini hanno ricevuto questo messaggio.Ukrposhta ha immediatamente confutato questa bugiae ha spiegato che tale “ripieno” di russi può essere spiegato dal fatto che la compagnia ucraina ha interrotto la cooperazione con Russian Post e ha anche invitato i paesi membri dell'Unione postale universale a rispondere adeguatamente alle azioni della Federazione Russa.< /p>

La guerra della Russia contro l'Ucraina: confutiamo i falsi – video errore con il rublo e bugie sulle armi

Ukrposhta emetterà un francobollo “Nave da guerra russa, vai a farti fottere!”/Ukrposhta

Tutto ciò che è russo, anche nel campo dei servizi postali e della filatelia, sta diventando tossico. E con questo invio, ovviamente, le poste russe, quando scrive che tutti gli articoli postali di Ukrposhta saranno inviati per posta russa, sta cercando in qualche modo di riguadagnare i volumi, – ha affermato Ukrposhta.

La società ha anche ricordato che “non invia né riceve spedizioni e trasferimenti da/dai paesi aggressori di Russia e Bielorussia.”

Fake 40. “L'Ucraina ha rifiutato di conformarsi al Ginevra Convenzione”

Gli invasori sono così insolenti che stanno già cercando di farsi vittime!

I media di propaganda di fretta stanno ora diffondendo informazioni secondo cui L'Ucraina avrebbe “informato il Regno Unito che non intende rispettare la Convenzione di Ginevra sul trattamento dei prigionieri di guerra”

strong>.

Pertanto, i falsi lanciatori russi vogliono di nuovo diffamare i soldati ucraini e accusarli di torturare i soldati russi catturati. Naturalmente, questa bugia è stata scritta dagli stessi media che in precedenza avevano riferito del “trattamento disumano dei prigionieri da parte degli ucraini”. (Leggi di più nell'articolo di Canale 24 “Falsi sulla tortura dei prigionieri russi: perché gli occupanti hanno lanciato un nuovo flusso di bugie”.)

Russia's guerra contro l'Ucraina: smentite falsi – video abbaglio con un rublo e bugie sulle armi” /></p>
<p> <em>I prigionieri russi piangono di gioia – in Ucraina vengono nutriti e non torturati/Foto dall'archivio di Canale 24 </em></p>
<p>Il Ministero degli Affari Esteri dell'Ucraina ha immediatamente confutato le favole degli invasori sul “rifiuto dell'Ucraina di conformarsi alla Convenzione di Ginevra”.</p>
<p class=Nonostante centinaia di falsi russi, l'Ucraina rimane impegnata ai suoi obblighi internazionali ai sensi del diritto internazionale. Cosa non si può dire dell'indifferenza della Federazione Russa nei confronti dei suoi militari giunti sul suolo ucraino: vivi e morti, – ha affermato il portavoce del ministero degli Esteri Oleg Nikolenko.

Fake 41. “I cosacchi stanno a guardia di Energodar”

La città ucraina temporaneamente occupata Energodar sta resistendo potentemente e pacificamente agli invasori. Al fine di offuscare in qualche modo i cittadini e mostrare che sembrano collaborare con il “nuovo governo”, i propagandisti russi hanno distribuito un video in cui i cosiddetti “cosacchi” affermano di essere residenti a Energodar e ora svolgono le funzioni di agenti delle forze dell'ordine.

Ma la verità è venuta fuori molto rapidamente. I giornalisti della Toronto Television hanno scoperto che la persona nel video falso è un traditore di Kiev, fuggito nel cosiddetto terrorista “LNR” nel 2014.

La guerra della Russia contro l'Ucraina: confutiamo i falsi – video errore con il rublo e bugie sulle armi

Il traditore Aleksey Selivanov/Toronto Television

Questo è un ex residente di Kiev Alexei Selivanov. Un traditore di lunga data e amante del “mondo russo”, che ha interpretato i “cosacchi” per tutta la vita e ha persino supervisionato una cerchia di bambini su Borshchagovka. In diversi periodi ha lavorato presso il Ministero della Difesa e il Ministero della Pubblica Istruzione del Tabachnik regionale. Selivanov è un dipendente del cosiddetto “Ministero degli affari interni della LPR” dal 2014, hanno notato i giornalisti.

Aggiungiamo che il traditore non ha molto tempo per girare per Energodar e fingere di essere un locale. Dopo la sua identificazione, arriverà il momento della liquidazione…

Fake 42. “I morti a Bucha sono attori!”

Il cinismo e le bugie degli occupanti e dei propagandisti russi dopo i crimini di Bucha hanno raggiunto una scala senza precedenti. Per giustificarsi, hanno iniziato a inventare terribili falsi.

Quindi, uno dei più grandi canali di telegramma della Federazione Russa ha affermato che, dicono, i morti nella foto di Bucha sono “attori e sono vivi”. A riprova di ciò, i russi mostrano un video in cui, al 12° secondo, il cadavere sembra muovere la mano. Questa sciocchezza è stata immediatamente diffusa da altri canali di propaganda e media.

In effetti, la rifrazione della luce è visibile nell'inquadratura, non c'è nemmeno il movimento ravvicinato.

Quando è diventato evidente che il falso con “cadaveri vivi” è stato smentito, gli occupanti hanno escogitato una nuova bugia.

Il ministero della Difesa russo ha ammesso che le persone uccise a Bucha non erano attori, ma allo stesso tempo ha cercato di convincere al mondo che sono stati presumibilmente torturati dai “nazionalisti ucraini” dopo come i russi sono fuggiti dalla città. Ma anche qui gli invasori hanno mentito. Si è scoperto che ci sono video di un drone con metadati e testimoniano che le persone sono state uccise a Bucha tra il 23 e il 30 marzo, quando le truppe russe erano lì. Saranno loro i responsabili dei crimini che verranno sicuramente indagati e il mondo intero ne verrà a conoscenza.

Fake 43. cadavere”

Il canale federale “Russia-24” trasmette un altro fake – i video delle riprese della serie TV russa hanno mostrato cosa sta succedendo in Ucraina. La registrazione mostra come due uomini avvolgono un manichino.

La bugia è stata smentita sulla sua pagina Facebook dalla donna russa Nadezhda Kolobaeva di San Pietroburgo, che è stata coinvolta nelle riprese della serie. Ha spiegato che il video era di un coordinatore degli stunt e del suo assistente sul set.

Di recente, in onda su “Russia-24” hanno deciso di “smascherare” i falsi ucraini. E cosa ne pensi? Hanno detto in onda che “due ucraini in uniforme militare stanno avvolgendo un manichino con del nastro adesivo per poi farlo passare per un cadavere”. E questo è ciò che abbiamo filmato il 20 marzo durante la caduta di Vsevolozhskoe dalla finestra per la nostra serie”, ha detto Nadezhda.

È così che i propagandisti russi hanno voluto mentire di nuovo, e ancora una volta si sono disonorati.

Fake 44. “L'Ucraina ha bombardato la stazione ferroviaria di Kramatorsk”

La guerra della Russia contro l'Ucraina: confutiamo il falso video errore con il rublo e le bugie sulle armi

Morti e feriti alla stazione ferroviaria di Kramatorsk/Foto di Pavel Kirilenko canale telegram< /p>

Una terribile tragedia si è verificata a Kramatorsk, in Ucraina: Il missile russo Tochka-U ha colpito la stazione ferroviaria locale, uccidendo 52 persone e ferendone dozzine. L'intero mondo civile ha condannato le azioni degli invasori, i politici di spicco lo hanno definito un “crimine contro l'umanità” e hanno promesso di rafforzare le sanzioni contro la Russia.

E gli stessi russi? Cominciarono a mentire nel loro stile sadico. Il modo più semplice per dimostrarlo è una breve cronologia degli eventi: prima e dopo l'attacco.

  • Il giorno prima dell'attacco missilistico, gli invasori hanno diffuso informazioni sui loro canali di telegramma che i residenti di Kramatorsk e Slovyansk non dovrebbe evacuare attraverso le stazioni ferroviarie. Il suggerimento è chiaro…
  • E non appena l'esplosione si è verificata a Kramatorsk, il fumo non si era ancora diradato, quando le stesse risorse hanno iniziato a riferire all'unanimità e con gioia di “arrivi in ​​città” e “sciopero alla stazione sui militanti delle forze armate ucraine” …
  • Quando si è saputo che il razzo ha colpito i civili, i terroristi hanno iniziato a cancellare e modificare istericamente i messaggi. Ma non ha funzionato: il telegramma memorizza l'originale nei repost, che sono sistematizzati dal servizio di analisi TGStat. Pertanto, i repost non “bruciano” lì – qui, ad esempio, c'è uno screenshot di una di queste “vittorie”, di cui ce ne sono state molte.

La guerra della Russia contro l'Ucraina: confutiamo il falso video errore con il rublo e le bugie sulle armi

Schermo dal canale Telegram

Questo la storia è dolorosamente simile a un altro crimine di invasori: Boeing-737 abbattuto sul Donbass nel 2014. A quel tempo, i terroristi in un primo momento hanno anche annunciato massicciamente la loro “impresa”, poiché pensavano di aver abbattuto un aereo ucraino. Quando si è saputo della morte di un pacifico transatlantico, hanno iniziato a ripulire urgentemente lo spazio informativo – ma troppo tardi (come nel caso di Kramatorsk) – la verità era già diventata nota. argomento: come se Tochka- I missili U sono in servizio solo nelle forze armate ucraine e non ci sono missili di questo tipo nell'esercito russo.

Ma anche qui c'è stata una foratura: è stato documentato (c'è una foto e un video) come i complessi Tochka-U fossero già stati trasportati dagli occupanti della Federazione Russa durante la guerra russa contro l'Ucraina.

E anche prima (a febbraio) durante l'esercitazione congiunta di Russia e Bielorussia “Allied Resolve-2022”, i media di entrambi i paesi si sono vantati del successo dell'addestramento missilistico. Ad esempio: “Lanci di missili da parte di complessi tattici” Tochka-U “ha funzionato durante l'esercitazione” Allied Resolve-2022 “. Qui l'autore della notizia ricorda ripetutamente “Tochka-U” …< /p>

La guerra della Russia contro l'Ucraina: confutiamo i falsi – video errore con il rublo e bugie sulle armi

Schermata del sito BELTA

< p>Pertanto, il falso russo sul “bombardamento dei missili Kramatorsk delle forze armate ucraine” non ha funzionato (più precisamente, ha funzionato, forse solo per la corsa zombificata del pubblico). E ora lascia che i veri criminali si preparino per la punizione che sicuramente verrà loro incontro.

Fake 45. “L'Ucraina sta preparando una provocazione usando sostanze chimiche”

Il “capo parlante del Ministero della Difesa di RF” generale Igor Konashenkov ha acceso un'altra “sensazione”:

Ci sono informazioni confermate che una provocazione con l'uso di sostanze tossiche è in preparazione a Pervomaisk, nella regione di Kharkiv. Sul territorio dell'associazione di produzione di Khimprom, gli ufficiali della SBU hanno estratto un impianto di stoccaggio con 120 tonnellate di cloro. Questo caveau dovrebbe essere fatto saltare in aria per accusare le forze armate russe di aver presumibilmente creato un disastro chimico che ha causato la morte di residenti locali.

Spaventoso, giusto? Ma la nota risorsa The Insider ha facilmente confutato le delusioni degli invasori. Il fatto è che l'impresa statale Khimprom a Pervomaisk è stata liquidata nel 2012. L'impianto è fermo da molto tempo, gli edifici delle officine sono crollati e i binari ferroviari sono stati smantellati. Nel 2013 è stata resa pubblica una registrazione video dell'esplosione dell'officina di Khimprom.

La guerra della Russia contro l'Ucraina: confutiamo il falso video errore con il rublo e le bugie sulle armi

Le rovine di “Khimprom”

Quindi, se in Pervomaisk compaiono sostanze velenose, è solo perché gli occupanti le portano lì. Perché la Russia ha già condotto in precedenza “operazioni false flag”, comprese quelle che comportano l'uso di sostanze velenose. Leggi di più su questo nell'articolo “Operazione sotto falsa bandiera: cos'è e come può usarla la Russia”.

Fake 46. “Kadyrovites ha catturato un ufficiale dell'intelligence UAF”

La guerra della Russia contro l'Ucraina: confutiamo i falsi – video blooper con il rublo e bugie sulle armi

Lo stesso “interrogatorio”/Schermata

Le truppe di Tik-Tok dalla Cecenia hanno mostrato un altro video di “vittoria” di Mariupol. Su di esso, gli uomini di Kadyrov stanno “interrogando” un presunto ufficiale dei servizi segreti ucraini che è spaventato e “perde terreno a causa dei nazisti”.

Quasi tutti questi “film” di Kadyrov e compagnia sono una produzione a buon mercato. Ma probabilmente non c'era pari a questo in stupidità e mediocrità! E non si tratta nemmeno del “gioco degli attori” e dei loro “testi”.

Vale la pena prestare attenzione al fatto che Kadyrovtsy ha assunto il ruolo di “scout” … il famoso senzatetto Maxim a Mariupolche i cittadini riconobbero subito. Veniva nutrito ogni giorno nella Cattedrale dell'OCU e gli piaceva anche sorseggiare un bicchiere.

Inoltre, i tiktoker hanno cercato così tanto di dare credibilità al personaggio principale del video che hanno aggiunto il “emblema dell'intelligence ucraina” alla sua mano.

La guerra della Russia contro l'Ucraina: confutiamo i falsi – video blooper con il rublo e bugie sulle armi

“Immagini divertenti”/Screenshot

Ma prima, almeno cercalo su Google! I Kadyroviti hanno disegnato una mazza sulla spalla di un senzatetto, ma questo è un simbolo dell'intelligence russa. In ucraino, il gufo è un tale simbolo.

Rimane solo una cosa da dire: finalmente regalagli un Oscar!

Fake 47 . ” Sul razzo a Kramatorsk: il numero di serie delle forze armate ucraine”

I propagandisti russi non smettono di cercare di trasferire all'Ucraina la responsabilità dell'esercito russo per l'attacco terroristico a Kramatorsk, riferisce Stopfake.

Nuove bugie degli occupanti – Sono state trovate prove “indiscutibili” che il Il missile Tochka-U che ha colpito Kramatorsk sarebbe “elencato nel bilancio delle forze armate ucraine”. I propagandisti prestano attenzione alla trama del canale televisivo italiano TG La7, dedicato all'attacco russo alla stazione ferroviaria di Kramatorsk. Il video degli italiani mostra i dati del razzo – 9M79-1, nonché il suo numero di serie Sh91579. Come assicurano impudentemente gli occupanti, questo “indica sicuramente che appartiene all'Ucraina”, perché i missili della serie Sh915 sarebbero stati usati in precedenza dalle forze armate ucraine.

La guerra della Russia contro Ucraina: confutazione di falsi – rublo e bugie sulle armi

Ma tali dichiarazioni dei propagandisti non reggono al controllo. Per il numero di serie “Sh91579” non può in alcun modo identificare l'appartenenza del missile a un'unità militare ucraina: si tratta di un marchio di fabbrica, non di questa unità. La marcatura è stata applicata a tutti i proiettili dell'impianto di costruzione di macchine di Votkinsk. Questi missili furono prodotti in serie lì durante l'era sovietica, da dove furono poi trasportati in varie repubbliche – dalla Russia, Bielorussia, Kazakistan all'Ucraina. Ora “Tochka-U” è in servizio con 8 paesi. Pertanto, secondo la logica della corsa mediatica, un missile con una marcatura simile potrebbe essere stato lanciato, ad esempio, dalla Bielorussia con lo stesso grado di probabilità.

La risorsa Stopfake indica anche altre prove inconfutabili che le informazioni dei propagandisti russi sono un falso banale.

Fake 48. “Residenti di Melitopol sono contento del rublo”

La guerra della Russia contro l'Ucraina: confutiamo i falsi – video glitch con il rublo e bugie sulle armi

< em>“Spettacolo” con rubli su Rush TB/Screenshot

Quasi ogni giorno i propagandisti di Rush cercano di raccontare e mostrare come gli ucraini nei territori temporaneamente occupati “si rallegrino per l'arrivo dei liberatori”. A tal fine, creano vari falsi: eccone un altro.

I giornalisti di Rush hanno raccontato come i residenti di Melitopol temporaneamente occupata sembrano essere contenti dell'arrivo del rublo russo.

In primo luogo, hanno mostrato una stazione di servizio, dove per qualche motivo un uomo tiene i soldi nella cornice per diversi secondi, e solo dopo paga la benzina in rubli, – l'esperto di media ed ex vice del popolo Sergei Leshchenko commenta la storia. – Successivamente, hanno mostrato un lavoratore di una stazione di servizio che ha iniziato a ringraziare la Russia per aver portato carburante in città. Tuttavia, in seguito, gli stessi propagandisti si sono imbarazzati e hanno mostrato un cambiavalute, dove i tassi di cambio del dollaro e dell'euro sono calcolati in grivna. Inoltre, il prezzo indicato del rublo è estremamente lontano da quello reale …

La guerra della Russia contro l'Ucraina: confutiamo il falso video errore con il rublo e le bugie sulle armi

Nello scambio – il tasso di cambio in grivna/Screenshot

Qui, quindi, un episodio di pochi secondi in una grande trama ha rotto l'intero quadro propagandistico “epico”.

Fake 49. “La Russia ha distrutto gli S-300 che la Slovacchia ha consegnato all'Ucraina”

Il ministero della Difesa russo ha riferito pomposamente di “un'altra vittoria” – presumibilmente, le loro truppe “hanno distrutto tre sistemi di difesa aerea S-300, che la Slovacchia aveva precedentemente trasferito in Ucraina”, si trovavano vicino a Nikolaev, Kharkov e Dnepr.

Accecando questo eroico falso, gli occupanti hanno esagerato, perché… si sono confutati – il giorno prima hanno riferito che “la Slovacchia ha regalato il suo unico vecchio S-300”. Non solo il sistema di difesa aerea si è “moltiplicato” per tre, ma si è anche “disperso” in tre regioni.

La guerra della Russia contro l'Ucraina: confutiamo i falsi – video abbaglio con il rublo e bugie sulle armi

S-300 nel robot/Foto dall'archivio di Canale 24

< p> Ma che per noi bugie e confusione rashistov, questo è il loro comportamento tipico. La cosa principale per noi è che il falso è stato smentito dal primo ministro slovacco, Eduard Geger, che ha scritto sul suo Twitter:

La Slovacchia nega categoricamente la propaganda russa che il sistema di difesa S-300 in Ucraina sia stato distrutto. Questa è una bugia. Ufficialmente confermato dall'Ucraina”, ha detto Geger in una nota.

E il capo dell'Ufficio del Presidente, Andriy Yermak, ha spiegato perché gli occupanti hanno fatto ricorso a tali bugie primitive:

La Russia inizia la “falsa operazione” sulle armi che gli alleati ci danno. Capiscono che stanno perdendo la guerra, vedono la loro arretratezza e cercano di “abbattere” la fornitura di armi con ogni mezzo.

Yermak dice che l'Ucraina sa quali saranno i prossimi passi dei russi be: “Ne nominerò uno. Possono lanciare falsi che i soldati ucraini si arrendono con le armi degli alleati, e viene trasferito in modo massiccio all'armamento dell'esercito russo. Voglio avvertire immediatamente tali falsi. Perché armi nelle mani dei soldati delle forze armate ucraine invia il nemico esclusivamente nell'altro mondo. Pertanto, l'anima russa può e continua a vivere nei tuoi sogni rosa, mentre è ancora viva. “

A Uzhgorod, ignoti hanno dato fuoco all'auto del giornalista: sul caso indaga la polizia

A Uzhgorod sono state bruciate due auto parcheggiate nelle vicinanze, Subaru Forester e in parte Volkswagen Beetle, di proprietà di Read more

L'ucraina Ksenia Bailo è diventata campionessa mondiale di tuffi tra i junior

L'atleta ucraina di 16 anni Ksenia Bailo ha vinto la medaglia d'oro al Campionato mondiale di tuffi tra juniores, che Read more

Leave a Reply