Nella regione di Lugansk, gli occupanti hanno praticamente distrutto tutte le strutture sanitarie

В Nella regione di Lugansk, gli occupanti hanno praticamente distrutto tutte le strutture sanitarie

Nella regione di Lugansk, gli invasori hanno danneggiato tutte le strutture sanitarie/foto dal telegramma di Lyudmila Denisova

L'esercito russo sta distruggendo intenzionalmente le infrastrutture mediche e mirando ai veicoli sanitari di emergenza durante i bombardamenti.

Lo ha affermato la difensore civica Lyudmila Denisova. Secondo lei, dall'inizio della guerra della Russia contro l'Ucraina, il nemico ha già distrutto 347 strutture sanitarie. 36 di loro non possono più essere ripristinati.

Quasi tutte le istituzioni mediche sono state distrutte nella regione di Luhansk

Nella regione di Lugansk, tutte le istituzioni mediche e gli ospedali sono stati danneggiati o distrutti. La mancanza di strutture sanitarie minaccia la vita di migliaia di persone nelle città occupate.

L'OMS ha dichiarato che il sistema sanitario nell'est dell'Ucraina è stato praticamente distrutto, hanno confermato 162 attacchi a strutture mediche e personale, a seguito dei quali almeno 73 persone sono morte”, ha detto Denisova.

Ha anche affermato che gli occupanti russi non forniscono il permesso all'OMS per almeno due giorni per venire a Mariupol e in altre aree in cui la situazione è critica, al fine di valutare i bisogni del sistema sanitario e la fornitura di servizi medici salvavita ai malati e ai feriti.

A Uzhgorod, ignoti hanno dato fuoco all'auto del giornalista: sul caso indaga la polizia

A Uzhgorod sono state bruciate due auto parcheggiate nelle vicinanze, Subaru Forester e in parte Volkswagen Beetle, di proprietà di Read more

L'ucraina Ksenia Bailo è diventata campionessa mondiale di tuffi tra i junior

L'atleta ucraina di 16 anni Ksenia Bailo ha vinto la medaglia d'oro al Campionato mondiale di tuffi tra juniores, che Read more

Leave a Reply