Come il “mondo russo” si è lasciato alle spalle a Chernobyl

Come il "mondo russo" a Chernobyl

I combattenti del Servizio di trasporto speciale statale hanno dovuto liberare la zona di esclusione dopo che gli invasori/Facebook Ivan Kirichevskiy con impianti nucleari in Ucraina merita una retrospettiva separata.

< h3>La Russia di Putin imita Hitler in tutto

Il nazionalsocialismo tedesco, a causa della sua stessa furia di teorie razziali, ha perso persone competenti nelle aree della fisica nucleare. Pertanto, i nazisti si sono imbattuti in un vicolo cieco nella loro ricerca, hanno usato “acqua pesante” invece di barre di grafite, motivo per cui non hanno potuto creare una bomba atomica, anche se lo volevano davvero.

Sembra che l'Unione Sovietica abbia deciso di copiare anche in questo campo il nazionalsocialismo tedesco, cioè di far entrare prima di tutto persone incompetenti negli affari dell'energia nucleare. Pertanto, l'Ucraina ha vissuto la propria Chernobyl nel 1986. E sul territorio della Germania dell'Est, i russi hanno messo in scena un altro “Chernobyl”, esteso solo nel tempo per decenni.

Fino al 1990, la cosiddetta Centrale del Wismuth operava sul territorio della Repubblica Democratica Tedesca, dove l'URSS estraeva l'uranio per i suoi progetti nucleari. La sicurezza sul lavoro lasciava molto a desiderare, i casi di malattia da radiazioni tra i lavoratori sono stati classificati con molta attenzione dai comunisti.

Chernobyl-2022

Ripetendo Chernobyl in Ucraina nel 2022, gli orchi hanno deciso esclusivamente sulla base della logistica militare. Probabilmente, suonerà ancora assurdo che per i combattimenti vicino a Kiev, gli invasori abbiano trasportato proiettili dalla Bielorussia attraverso le città di Chernobyl e Pripyat.

E i russi erano davvero consapevoli del reale livello di radiazioni nella Foresta Rossa – ci sono menzioni nei social network che al posto della “visita” dei russi, i nostri soldati hanno trovato equipaggiamento e equipaggiamento delle truppe nemiche di radiazioni, sostanze chimiche e protezione biologica dal distretto militare orientale.

Non era abbastanza per gli orchi scavare trincee nella Foresta Rossa. Come si è scoperto, hanno anche minato l'area intorno alla linea ferroviaria Vilcha-Yanov, che conduce alla struttura centralizzata di stoccaggio del combustibile nucleare esaurito nella zona di Chernobyl. I combattenti del Servizio di trasporto speciale statale hanno sminato questo ramo (un tempo erano “truppe ferroviarie”). E anche questa ripresa con una locomotiva diesel e caccia GSTS merita di essere simbolica.

Energoatom ha riferito di aver consegnato il prossimo turno alla centrale nucleare di Chernobyl con un battello fluviale. Ciò lasciava intendere che la compagnia statale non avrebbe rischiato ulteriormente di utilizzare il “treno elettrico nucleare” di Slavutych per la consegna del personale, perché lì una sezione del binario passa attraverso il territorio nemico della Bielorussia.

” Russkiy Mir” a livello atomico

Vale sicuramente la pena aggiungere a questo messaggio un breve riassunto dell'intervista del capo di Energoatom Kotin a Forbes, il primo schierato dopo la guerra.

Leave a Reply

Come il “mondo russo” si è lasciato alle spalle a Chernobyl

Come il "mondo russo" a Chernobyl

I combattenti del Servizio di trasporto speciale statale hanno dovuto liberare la zona di esclusione dopo che gli invasori/Facebook Ivan Kirichevskiy con impianti nucleari in Ucraina merita una retrospettiva separata.

< h3>La Russia di Putin imita Hitler in tutto

Il nazionalsocialismo tedesco, a causa della sua stessa furia di teorie razziali, ha perso persone competenti nelle aree della fisica nucleare. Pertanto, i nazisti si sono imbattuti in un vicolo cieco nella loro ricerca, hanno usato “acqua pesante” invece di barre di grafite, motivo per cui non hanno potuto creare una bomba atomica, anche se lo volevano davvero.

Sembra che l'Unione Sovietica abbia deciso di copiare anche in questo campo il nazionalsocialismo tedesco, cioè di far entrare prima di tutto persone incompetenti negli affari dell'energia nucleare. Pertanto, l'Ucraina ha vissuto la propria Chernobyl nel 1986. E sul territorio della Germania dell'Est, i russi hanno messo in scena un altro “Chernobyl”, esteso solo nel tempo per decenni.

Fino al 1990, la cosiddetta Centrale del Wismuth operava sul territorio della Repubblica Democratica Tedesca, dove l'URSS estraeva l'uranio per i suoi progetti nucleari. La sicurezza sul lavoro lasciava molto a desiderare, i casi di malattia da radiazioni tra i lavoratori sono stati classificati con molta attenzione dai comunisti.

Chernobyl-2022

Ripetendo Chernobyl in Ucraina nel 2022, gli orchi hanno deciso esclusivamente sulla base della logistica militare. Probabilmente, suonerà ancora assurdo che per i combattimenti vicino a Kiev, gli invasori abbiano trasportato proiettili dalla Bielorussia attraverso le città di Chernobyl e Pripyat.

E i russi erano davvero consapevoli del reale livello di radiazioni nella Foresta Rossa – ci sono menzioni nei social network che al posto della “visita” dei russi, i nostri soldati hanno trovato equipaggiamento e equipaggiamento delle truppe nemiche di radiazioni, sostanze chimiche e protezione biologica dal distretto militare orientale.

Non era abbastanza per gli orchi scavare trincee nella Foresta Rossa. Come si è scoperto, hanno anche minato l'area intorno alla linea ferroviaria Vilcha-Yanov, che conduce alla struttura centralizzata di stoccaggio del combustibile nucleare esaurito nella zona di Chernobyl. I combattenti del Servizio di trasporto speciale statale hanno sminato questo ramo (un tempo erano “truppe ferroviarie”). E anche questa ripresa con una locomotiva diesel e caccia GSTS merita di essere simbolica.

Energoatom ha riferito di aver consegnato il prossimo turno alla centrale nucleare di Chernobyl con un battello fluviale. Ciò lasciava intendere che la compagnia statale non avrebbe rischiato ulteriormente di utilizzare il “treno elettrico nucleare” di Slavutych per la consegna del personale, perché lì una sezione del binario passa attraverso il territorio nemico della Bielorussia.

” Russkiy Mir” a livello atomico

Vale sicuramente la pena aggiungere a questo messaggio un breve riassunto dell'intervista del capo di Energoatom Kotin a Forbes, il primo schierato dopo la guerra.

Leave a Reply