L'Ufficio del Presidente ha raccontato come la Russia intende aggirare le sanzioni attraverso paesi terzi

L'Ufficio del Presidente ha raccontato come la Russia intende aggirare le sanzioni attraverso paesi terzi

Il PO ha raccontato come la Russia vuole aggirare le sanzioni/Collage di Channel 24

Mentre l'Occidente collettivo introduce nuove sanzioni contro lo stato aggressore, il Cremlino prende decisioni ciniche volte a ignorarle. In particolare, uno di questi è aggirare le restrizioni attraverso i paesi terzi.

Lo ha annunciato il capo dell'Ufficio del Presidente Andriy Yermak. Ha affermato che il Ministero dell'Industria e del Commercio della Russia ha emesso l'ordine pertinente.

Ignorando i divieti

Secondo Yermak, il documento adottato nel paese aggressore mira a ignorare il divieto dei detentori dei diritti d'autore sull'esportazione in Russia di beni destinati alla vendita nei mercati di altri paesi.

In qualità di capo della Presidenza Office ha spiegato, ad esempio, se un determinato lotto di auto Tesla l'azienda ha inviato in vendita in Kazakistan (o in qualsiasi altro paese), la loro vendita in Russia è vietata. In questo caso, la vendita di queste auto sarà considerata una violazione dei diritti del titolare del copyright.

Secondo il nuovo documento, l'importazione di beni destinati alla vendita in un altro mercato, senza il consenso del titolare del diritto, non sarà più riconosciuta come una violazione dei suoi diritti in Russia. Il Cremlino ignorerà semplicemente i divieti dei paesi terzi”, ha affermato Yermak.

Sanzioni aggiuntive

Il capo dell'Ufficio del Presidente ha osservato che è così che il Cremlino vuole aggirare le sanzioni. Allo stesso tempo, attraverso altri stati, riempi il mercato russo con i beni delle aziende che lo hanno lasciato a causa dell'invasione su vasta scala dell'Ucraina da parte della Russia.

“Offriremo ai nostri alleati di bloccare questo caso utilizzando il strumento sanzionatorio”, assicura Yermak.< /p>

Sanzioni contro la Russia: ultime notizie

  • Il 4 maggio la Gran Bretagna ha imposto nuove sanzioni contro il paese aggressore. La Russia ha annunciato 63 nuove restrizioni. In particolare, divieto di viaggio e congelamento dei beni per i propagandisti russi.
  • L'alto rappresentante dell'Unione europea per la politica estera Josep Borrell ha affermato il 5 maggio che i paesi dell'UE erano quasi d'accordo su un nuovo pacchetto di sanzioni contro la Russia. Ricordiamo che le nuove restrizioni includono la disconnessione di Sberbank e altre 2 banche dal sistema SWIFT, nonché il divieto di acquistare petrolio dal paese aggressore.
  • Il capo del Consiglio europeo, Charles Michel, ha affermato il 5 maggio che ora stanno attivamente cercando un modo per confiscare e trasferire i beni russi congelati in Ucraina. Ha anche sottolineato che il livello legale di questo problema è piuttosto complicato.
A Uzhgorod, ignoti hanno dato fuoco all'auto del giornalista: sul caso indaga la polizia

A Uzhgorod sono state bruciate due auto parcheggiate nelle vicinanze, Subaru Forester e in parte Volkswagen Beetle, di proprietà di Read more

L'ucraina Ksenia Bailo è diventata campionessa mondiale di tuffi tra i junior

L'atleta ucraina di 16 anni Ksenia Bailo ha vinto la medaglia d'oro al Campionato mondiale di tuffi tra juniores, che Read more

Leave a Reply