Sadovy ha esortato le persone a scendere in strada con le bandiere blu e gialle in Germania

Sadovy ha esortato le persone a scendere in strada con le bandiere blu-gialle in Germania

Sadovy ha esortato le persone a uscire con la bandiera dell'Ucraina in Germania l'8 e il 9 maggio/Collage di Channel 24

Il sindaco di Leopoli Andrey Sadovyy ha invitato le persone in Germania a uscire con le bandiere blu e gialle l'8 e il 9 maggio. Questo dovrebbe essere fatto, nonostante il divieto delle forze dell'ordine a Berlino.

Il capo del consiglio comunale di Leopoli ha sottolineato che anche se l'Europa usa lo slogan “mai più”, questo “di nuovo” è arrivato tranquillamente. Pertanto, ora è molto importante fare tutto il possibile per garantire che l'Ucraina sia ascoltata e non dimenticata.

Ha invitato le persone a uscire con le bandiere dell'Ucraina e ad appenderle

Andriy Sadovyi ha osservato che l'8 maggio in Europa si renderà omaggio alle vittime della seconda guerra mondiale. Allo stesso tempo, l'esercito russo continuerà a uccidere civili in Ucraina e a bombardare le nostre città.

E tutto perché l'Europa civile semplicemente non si è accorta di come il vero male si fosse avvicinato. Lo stesso male contro il quale il mondo intero ha combattuto quasi 80 anni fa. L'esercito russo da più di 2 mesi attacca le città ucraine, sparando e violentando la popolazione civile, creando dei veri e propri campi di concentramento dove la torturano e la deridono. E ci sono quelli che generalmente vengono deportati.

E invece di resistere al male che è adesso la Russia, l'Europa crede che sia meglio non provocarla. Per questo, ad esempio, a Berlino era vietato uscire con le bandiere dell'Ucraina l'8 e il 9 maggio. Tipo “per evitare provocazioni”. Si noti che il divieto corrispondente vale anche per il tricolore, ma qui è tutto chiaro.

Invito tutte le persone libere del mondo e, soprattutto, in Germania, a scendere in piazza in questi giorni sotto le bandiere blu e gialle e appenderle alle loro case. Oggi, è questa bandiera a garantire che gli orrori della guerra non ti colpiranno “mai più”, ha sottolineato Sadovyi.

Cosa si sa sul divieto della bandiera ucraina a Berlino

I simboli di stato a Berlino sono stati vietati dall'uso durante gli eventi dell'8 e 9 maggio. Ciò è dimostrato da un documento pubblicato dalla polizia locale.

Per ragioni incomprensibili, la bandiera ucraina è stata identificata con i simboli sia dei russi che dei separatisti. Le forze dell'ordine non l'hanno fatto spiegare la loro decisione. E hanno lasciato pochissimo tempo per impugnare la decisione in questione.

Si noti che gli attivisti ucraini avevano già negoziato con le autorità locali. Volevano organizzare un'azione pacifica durante la quale onorare la memoria delle vittime della seconda guerra mondiale. Durante esso, ricordiamo, morirono milioni di ucraini.

È curioso che le forze dell'ordine abbiano prima concordato con la proposta degli attivisti. Successivamente, il 6 maggio, è stata loro inviata una lettera in cui si affermava che l'uso dei simboli di stato era vietato. Non sarà indossato quando si visitano i siti della seconda guerra mondiale l'8 e il 9 maggio. I rappresentanti delle organizzazioni ucraine non potranno visitare questi luoghi. Inoltre, sono vietati i canti e le marce militari ucraine.

A Uzhgorod, ignoti hanno dato fuoco all'auto del giornalista: sul caso indaga la polizia

A Uzhgorod sono state bruciate due auto parcheggiate nelle vicinanze, Subaru Forester e in parte Volkswagen Beetle, di proprietà di Read more

L'ucraina Ksenia Bailo è diventata campionessa mondiale di tuffi tra i junior

L'atleta ucraina di 16 anni Ksenia Bailo ha vinto la medaglia d'oro al Campionato mondiale di tuffi tra juniores, che Read more

Leave a Reply

nineteen − eighteen =