“Il nazismo alzò la testa”: Lukashenka fece nuove dichiarazioni vergognose e ciniche

Lukashenko ha rilasciato nuove dichiarazioni vergognose/Getty Images sc86=””>L'autoproclamato presidente della Bielorussia Alexander Lukashenko non è stato invitato alla “vittoria parata” a Mosca quest'anno. Pertanto, il principale alleato del capo del Cremlino ha organizzato la sua “vacanza” a Minsk, dove ha pronunciato un discorso vergognoso.

Alla “celebrazione”, alla quale furono portate diverse centinaia di persone, Lukashenka fece un discorso in cui, ovviamente, non poteva fare a meno di incolpare l'Occidente di tutti i peccati. Inoltre, l'autoproclamato presidente non ha fatto a meno di detti cinici sulla “fraterna Ucraina”, in cui il nazismo avrebbe “alzato la testa”. Il discorso di Lukashenka si sta diffondendo attivamente ai media di propaganda, riporta Channel 24.

Di cosa parlava Lukashenka

L'autoproclamato presidente bielorusso ha deciso di incolpare l'intero mondo civile di tutti i peccati, ricordando gli eventi in Jugoslavia, Iraq, Libia, Siria e Afghanistan. E ha paragonato la guerra in Ucraina a questo, dicendo che presumibilmente “l'Occidente sta pompando armi” nel nostro paese per “distruggere la Russia”.

Lukashenko ha definito i paesi occidentali “seguaci del nazismo che vogliono vendicarsi” e presumibilmente proprio per questo “si usa l'Ucraina”. E, naturalmente, l'autoproclamato presidente non ha resistito a chiamare l'Ucraina “fraterna”.

Tuttavia, sembrerebbe che il fondo sia già stato rotto, ma Lukashenko ci convince con sicurezza che non è così. Secondo lui, l'Occidente avrebbe contribuito a rovesciare il “potere legittimo”. Questo presidente autoproclamato ha ricordato il presidente latitante Viktor Yanukovich. Lukashenko ha chiamato gli attuali seguaci del governo ucraino di Bandera e Shukhevych. E, naturalmente, non è stato senza rimpinzare che il nazismo, che la propaganda russa ha inventato per se stessa, è la nostra ideologia di stato.

Il cinico discorso di Lukashenko a Minsk: guarda il video

< p>

Lukashenka definisce la guerra che la Russia ha iniziato contro l'Ucraina “uno scontro di popoli fraterni”, in cui, ovviamente, la colpa sarebbe dell'Occidente. Allo stesso tempo, Russia e Bielorussia, secondo il dittatore, non scelgono i vicini dell'Ucraina, perché sarebbero “da Dio”.

Occidente”. L'autoproclamato presidente ha avuto il coraggio di dire che gli ucraini avrebbero bisogno di pensare, perché “dovranno rivolgersi alla Russia e alla Bielorussia per mantenere la loro integrità territoriale”. Allo stesso tempo, Lukashenko ha dimenticato chi ha violato la nostra integrità territoriale nel 2014.

E Lukashenko ha anche dimenticato l'esistenza della propaganda russa e bielorussa, che diffonde apertamente odio contro l'Ucraina e giustifica la guerra, dicendo che è l'Occidente che presumibilmente diffonde odio contro Russia e Bielorussia. Tuttavia, l'autoproclamato leader convince che “la Bielorussia non può fare a meno di sostenere la Russia”, cioè ha ammesso di essere complice di crimini di guerra.

Il fallimento della “sfilata” in Russia: il principale cosa

  • La principale celebrazione della “conversazione sulla vittoria” in Russia quest'anno è miseramente fallita. I russi hanno cercato ingenuamente di porre fine alla guerra contro l'Ucraina fino ad oggi, ma le forze armate hanno distrutto questo piano.
  • A causa delle enormi perdite nella guerra, anche gli alleati non sono stati invitati alla parata quest'anno. Ad esempio, Lukashenka ha dovuto rimanere a Minsk.
  • I russi avevano pianificato di portare un “aereo del giorno del giudizio” alla parata, ma la parata aerea ha dovuto essere annullata del tutto. Secondo le fonti, il motivo era che l'”aereo del giorno del giudizio” non era partito. Il motivo ufficiale della cancellazione è stato il tempo non volante, nonostante ora a Mosca c'è il sole.
  • Il ministero degli Esteri ucraino ha già reagito a questa “vittoria”. Hanno parlato duramente di tale allestimento di vetrine. La missione diplomatica ucraina ha sottolineato che stupratori e assassini hanno preso parte alla marcia. Questo spettacolo è propaganda e non ha nulla a che fare con la vittoria nella seconda guerra mondiale.
  • Nonostante tutto, gli ucraini sono stati avvertiti in questi giorni di stare attenti e di non ignorare i segnali dei raid aerei, perché il nemico è furioso e può organizzare provocazioni.
A Uzhgorod, ignoti hanno dato fuoco all'auto del giornalista: sul caso indaga la polizia

A Uzhgorod sono state bruciate due auto parcheggiate nelle vicinanze, Subaru Forester e in parte Volkswagen Beetle, di proprietà di Read more

L'ucraina Ksenia Bailo è diventata campionessa mondiale di tuffi tra i junior

L'atleta ucraina di 16 anni Ksenia Bailo ha vinto la medaglia d'oro al Campionato mondiale di tuffi tra juniores, che Read more

Leave a Reply