Gaidai ha affermato che solo il 10% del territorio della regione di Luhansk è controllato dall'Ucraina

Gaidai ha dichiarato che solo il 10% del territorio della regione di Luhansk è sotto il controllo dell'Ucraina

Solo il 10% della regione di Luhansk è sotto il controllo delle forze armate dell'Ucraina/Collage di Channel 24

Il capo dell'OVA di Luhansk Serhiy Gaidai ha affermato che solo il 10% dell'intero territorio della regione di Lugansk è sotto il controllo dell'Ucraina. Gaidai ha affermato che 3 città e villaggi vicini con comunità rimangono sotto il controllo delle forze armate ucraine.

Nel discorso della sera successiva, il capo del dipartimento di polizia di Luhansk ha affermato che il 10% delle la regione di Luhansk rimane sotto il controllo dell'Ucraina. 3 grandi insediamenti e comunità vicine mantengono ancora la linea e tengono fuori gli invasori.

Sergei Gaidai ha affermato che solo pochi punti restano sotto il controllo delle forze armate ucraine. Questi sono Severodonetsk, Lisichansk e i dintorni di Rubizhne. Inoltre, le forze armate dell'Ucraina controllano i villaggi vicini e gli insediamenti di tipo urbano.

Oggi i dintorni di Rubizhne sono sotto il nostro controllo; Lisichansk, Severodonetsk (più villaggi e città di comunità), la comunità di Gorskaya e il territorio lungo la strada Lisichansk-Bakhmut fino al confine con la regione di Donetsk, ha affermato Sergey Gaidai.

Costruzione serale a maggio 15 di Sergey Gaidai: guarda un video sulla situazione al fronte

Sergey Gaidai ha definito Severodonetsky la direzione più pericolosa nella regione di Luhansk.

Le direzioni più pericolose nella regione di Luhansk: Severodonetskoe, da Popasna e Belogorovka (la strada Lisichansk-Bakhmut). Le scoperte qui potrebbero consentire agli orchi di circondare la regione”, ha affermato il capo dell'OVA di Luhansk.

Gaidai ha affermato che feroci battaglie tra difensori ucraini e occupanti russi continuano nei villaggi vicino a Severodonetsk.

< p dir="auto">“La nostra difesa è potente, resisteremo, Severodonetsk è protetta in modo affidabile, che anche quella grande concentrazione di razzisti e attrezzature non sarà in grado di conquistarla! Credi nelle forze armate dell'Ucraina!” Sergey Gaidai ha riassunto.

Cosa sta succedendo a Severodonetsk: brevemente la cosa principale

  • Sergey Gaidai ha detto che solo il 14 maggio gli invasori russi bombardato Severodonetsk dai sistemi di artiglieria 11 volte. Secondo lui, i militanti hanno colpito ancora una volta l'impianto di Azot, che si trova nel territorio di Severodonetsk.
  • Solo nella stessa Severodonetsk, gli assassini russi hanno distrutto 11 edifici residenziali nel vecchio e nel nuovo quartiere della città – diversi appartamenti hanno preso fuoco lì. Hanno anche registrato un colpo sulle attrezzature locali e sull'impianto di Azot. Secondo Gaidai, è scoppiato un incendio in uno dei locali di produzione sul territorio dello stabilimento.
  • Il 15 maggio, 10 persone sono state portate fuori da Severodonetsk. Sono stati presi di mira dagli invasori russi, ma sono comunque riusciti a partire per aree sicure. Tra i soccorsi ci sono 4 bambini e 2 persone con mobilità ridotta.

Vedi anche: il battaglione razzista si è rifiutato di passare all'offensiva, – Gaidai sulla sconfitta degli invasori a est

A Uzhgorod, ignoti hanno dato fuoco all'auto del giornalista: sul caso indaga la polizia

A Uzhgorod sono state bruciate due auto parcheggiate nelle vicinanze, Subaru Forester e in parte Volkswagen Beetle, di proprietà di Read more

L'ucraina Ksenia Bailo è diventata campionessa mondiale di tuffi tra i junior

L'atleta ucraina di 16 anni Ksenia Bailo ha vinto la medaglia d'oro al Campionato mondiale di tuffi tra juniores, che Read more

Leave a Reply

twenty + 16 =