L'autostrada Odessa-Reni non è chiusa, ma saranno introdotte restrizioni in tre distretti della regione

L'autostrada di Odessa – Reni non è chiusa, ma verranno introdotte restrizioni in tre distretti della regione

Alcune restrizioni continueranno ad applicarsi nella regione di Odessa/distaccamento di confine Belgorod-Dniester

La situazione nella regione di Odessa rimane tesa. I residenti delle regioni di confine sono avvertiti dell'effetto di alcune restrizioni volte alla loro protezione e sicurezza.

Gli occupanti russi stanno ancora valutando la possibilità di coinvolgere le loro forze di stanza in Transnistria nella guerra contro l'Ucraina. I nostri difensori stanno prendendo tutte le misure possibili per impedire al nemico di realizzare i suoi piani.

Restrizioni nella regione di Odessa

A causa della possibilità di provocazioni nemiche al confine con la Moldova in alcune aree della regione di Odessa, si applicheranno determinate restrizioni.

È stato riferito che l'autostrada Odessa-Reni rimane libera per la circolazione in entrambe le direzioni. Bisogna solo essere preparati al fatto che le guardie di frontiera verificheranno attentamente lo scopo del viaggio. Per completare rapidamente la procedura è necessario avere con sé i documenti che attestino lo scopo del viaggio (lavoro, luogo di immatricolazione, biglietti per un ulteriore viaggio, ecc.). Anche gli autobus attraverso Palanka passeranno come di consueto.

Nei pressi di Palanka, sull'autostrada Odessa-Reni, è vietato il movimento dei pedoni maschi di età compresa tra i 18 ei 60 anni. Fanno eccezione coloro che hanno basi legali per viaggiare all'estero.

Sono inoltre vietati la pesca, lo svago, la caccia e il pascolo, l'accumulo di auto e la sosta ai bordi delle strade entro 500 metri dal confine di stato.

Si segnala che le restrizioni non si applicano ai militari, alla protezione civile autorità, servizi di pubblica utilità, camionisti e “ambulanza” dei lavoratori.

La situazione nella regione di Odessa: un breve aggiornamento sulle ultime notizie

  • Gli occupanti russi hanno sparato contro un'impresa che produce fertilizzanti. Il nemico ha usato l'aviazione strategica per attaccare. A causa dei bombardamenti nemici, nessuno è rimasto ferito.
  • I russi continuano a bloccare il Mar Nero, impedendo agli ucraini di esportare grano e minacciando attacchi missilistici dalla zona d'acqua. L'Ucraina ha bisogno di missili a medio raggio per poter colpire obiettivi marittimi e liberare il passaggio per le sue navi.
  • I tentativi di destabilizzare la Transnistria continuano. Questa volta, i razzisti hanno iniziato a gridare sull'estrazione di massa di oggetti. Le forze che la Russia tiene in Transnistria stanno costringendo l'Ucraina a mantenere una certa parte delle forze vicino al confine e impedire che vengano trasferite nelle zone di ostilità attiva.
Il fotografo dell'Azovstal Dmitry Kazatsky è tornato dalla prigionia russa

< p _ngcontent- sc89="" class="news-annotation">Il difensore ucraino Dmitry "Orest" Kazatsky è tornato dalla prigionia russa. La notizia è in fase Read more

Sullo sfondo di enormi code ai confini con la Federazione Russa, la Finlandia prevede di limitare l'ingresso ai russi

Il paese prevede di limitare l'ingresso dei russi o impedirlo completamente. La Finlandia sta adottando misure per impedire l'ingresso di Read more

Leave a Reply

3 × four =