Decine di persone muoiono in Brasile a causa di forti piogge e inondazioni: video

Decine di persone muoiono in Brasile a causa di temporali e inondazioni: video

Frane e inondazioni causate da forti piogge hanno ucciso più di 80 persone nella parte nord-orientale del Paese più grande Sud America.

Le piogge nello stato brasiliano del Pernambuco, nel nord-est del Brasile, hanno provocato frane e inondazioni che hanno già ucciso decine di persone e più di cinquanta sono disperse.

As Secondo quanto riportato domenica 29 maggio dal canale televisivo Globo, citando il governatore della regione, Paulo Camara, il bilancio delle vittime è salito a 84.

Le autorità statali continuano a cercare altre 56 persone considerate disperse.

< p>È stato inoltre riferito che 25 residenti locali sono rimasti feriti e più di 4.000 sono rimasti senza casa.

Il presidente brasiliano Jair Bolsonaro ha annunciato sul suo Twitter che lunedì mattina si recherà a Recife, la capitale del Pernambuco, gravemente danneggiata dagli elementi distruttivi. I capi di diversi ministeri stanno lavorando nella regione per coordinare gli sforzi del governo federale.

Da diversi giorni nella città di Recife e nei suoi dintorni le docce non si fermano. Lo stato di emergenza è stato dichiarato nella capitale dello stato e in altri 13 comuni della regione.

Ricordiamo che in precedenza un potente uragano ha colpito l'ovest della Germania nelle città di Paderborn e Lippstadt. Le autorità locali segnalano almeno 40 feriti, dieci dei quali gravemente feriti.

Forti esplosioni sono state udite a Zaporozhye, nel Dnipro e nella Nova Kakhovka occupata

Si sentono esplosioni a Zaporozhye, Dnipro e Nova Kakhovka occupata/Canale 24 Sono state udite esplosioni a Zaporozhye e Dnipro la Read more

L'Ucraina prepara programmi per il ripristino della Crimea dopo la disoccupazione e promette protezione delle popolazioni indigene

< strong _ngcontent-sc85="">Russo la guerra contro l'Ucraina è iniziata in Crimea, quindi deve finire lì. Il governo sta preparando programmi Read more

Leave a Reply