Il bombardamento dell'Azot: il rifugio antiaereo è sopravvissuto, non si sono verificate emissioni chimiche

Bombardment

Il rifugio antiaereo Azot è sopravvissuto/telegramma di Sergei Gaidai =””>L'8 giugno, l'esercito russo ha sparato contro l'impresa Azot nella regione di Luhansk. Fortunatamente, non ci sono stati rilasci di sostanze chimiche nell'ambiente.

Il rifugio antiaereo è sopravvissuto, quindi non ci sono state vittime. Lo ha annunciato il capo dell'amministrazione militare regionale di Luhansk, Sergei Gaidai.

Come è stato possibile evitare il rilascio di sostanze chimiche

A seguito di esplosioni, almeno 2 officine chimiche sono state danneggiate da imprese. Uno di quelli chiave è il negozio di produzione di ammoniaca 1-B.

Tuttavia, Gaidai ha osservato che non vi è stato alcun rilascio di sostanze chimiche nell'ambiente. Il proprietario dell'impresa ha spiegato che fertilizzanti e prodotti chimici sono stati portati fuori dal territorio il secondo giorno di guerra.

Qual ​​è la situazione nella regione di Luhansk

  • feroce le battaglie sono continuate nelle ultime settimane nel Donbas, la situazione più difficile nella regione di Lugansk. Il capo dell'OVA ha detto che non c'è silenzio a Severodonetsk, tranne quando stanno ricaricando le armi.
  • Continuano i combattimenti di strada nel centro regionale. Allo stesso tempo, i russi effettuano pesanti bombardamenti di artiglieria e poi tentano di sfondare. Il nemico usò le stesse vili tattiche nelle distrutte Rubizhne e Popasnaya. Inoltre, gli invasori si stanno preparando con forza per la zona industriale, che è controllata dall'esercito ucraino.
  • Le persone pacifiche continuano a morire. Gli occupanti russi hanno ucciso almeno 4 residenti della regione nelle ultime 24 ore. Uno di loro è residente a Severodonetsk e tre sono Lisichan: un uomo e due donne.
  • Gaidai ha sottolineato che le forze armate ucraine possono davvero ripulire Severodonetsk in 2-3 giorni. Per fare questo, hanno bisogno di ottenere armi a distanza occidentali. Quindi inizierà un “duello di artiglieria” e i sovietici perderanno definitivamente contro l'Occidente.
  • Il funzionario ha aggiunto separatamente che l'evacuazione da Severodonetsk è ancora impossibile, così come la consegna di camion di gomma. Attualmente l'ospedale ha tutto il necessario per stabilizzare i feriti.
  • Ci sono anche contatti con il quartier generale umanitario. Il carico di prodotti chimici viene consegnato giornalmente a Lisichansk.
  • L'autostrada Lysichansk-Bakhmut resta sotto il nostro controllo. Tuttavia, i russi lo prendono costantemente d'assalto, quindi questo percorso non viene utilizzato.
Durante l'allarme nella regione di Kharkiv, si sono sentite esplosioni, il nemico ha sparato su Manganets nella regione di Dnipropetrovsk

Sono state udite esplosioni nelle regioni di Kharkiv e Dnipropetrovsk/Canale 24La notte dell'8 agosto, molto probabilmente gli occupanti hanno attaccato Read more

“Qui ci sarà terra russa o un deserto bruciato”: il comandante del nemico allo ZNPP è rimasto scioccato dalla dichiarazione

Gli occupanti hanno rilasciato una dichiarazione scioccante/Collage di Channel 24un comandante russo ha rilasciato una dichiarazione sulla centrale nucleare di Read more

Leave a Reply