Invasori sparano all'impianto di ammoniaca dello stabilimento di Azot: ci sono vittime

Occupiers ha bombardato il negozio di produzione di ammoniaca nello stabilimento di Azot: ci sono vittime

Gli occupanti hanno sparato contro il negozio di produzione di ammoniaca nello stabilimento di Azot/Collage Channel 24

Gli occupanti russi stanno violando ogni possibile regola di guerra. Hanno colpito il negozio di produzione di ammoniaca a Severodonetsk Azot. In un solo giorno, 4 persone sono state uccise nella regione.

Gli invasori stanno cercando senza successo i punti deboli a Severodonetsk, bombardando quartieri pacifici e strutture industriali. Lo ha affermato il capo dell'amministrazione militare regionale di Luhansk, Sergei Gaidai.

Il bombardamento di “Azot”

La sera del 8 giugno, gli infedeli hanno colpito due volte l'associazione Severodonetsk “Azot”. Gaidai ha detto che almeno 2 negozi sono stati danneggiati in diverse parti dell'impresa chimica. Uno di loro ha prodotto ammoniaca.

Promettono di riferire separatamente sulle conseguenze dei bombardamenti.

Ci sono quattro morti nella regione

Il capo del dipartimento di polizia regionale ha affermato che almeno 4 residenti della regione erano ucciso. Uno di loro è un residente di Severodonetsk, che i russi hanno ferito il 6 giugno. Il nemico ha causato la morte di tre volpi: un uomo e due donne. Quindi, a seguito dei bombardamenti dell'artiglieria, i russi di Lisichansk hanno ucciso una donna e ferito sua figlia.

Inoltre, negli ultimi 2 giorni, sei volpi sono rimaste ferite. Quattro di loro sono stati immediatamente portati in un ospedale nel Dnepr.

Gaidai ha anche pubblicato una foto della regione bombardata di Lugansk e ha sottolineato che la regione aveva perso almeno 351 abitanti dall'inizio dell'invasione russa.< /p>

Gli occupanti stanno bombardando le aree residenziali della regione di Luhansk/Foto di Sergey Gaidai:

 Gli occupanti hanno sparato all'impianto di ammoniaca dello stabilimento di Azot: ci sono vittime

Gli occupanti hanno bombardato la pianta di ammoniaca nello stabilimento di Azot: ci sono vittime

 Gli occupanti hanno sparato all'impianto di ammoniaca dello stabilimento di Azot: ci sono vittime

Occupanti sparati contro l'impianto di ammoniaca dello stabilimento di Azot: ci sono vittime

 Gli occupanti hanno sparato all'impianto di ammoniaca dello stabilimento di Azot: ci sono vittime

Gli occupanti hanno bombardato il negozio di produzione di ammoniaca nello stabilimento di Azot: ci sono vittime

 Gli occupanti hanno sparato all'impianto di ammoniaca dello stabilimento di Azot: ci sono vittime

Gli occupanti hanno bombardato il negozio di produzione di ammoniaca nello stabilimento di Azot: ci sono vittime

 Gli occupanti hanno sparato all'impianto di ammoniaca dello stabilimento di Azot: ci sono vittime

Occupanti sparati contro l'impianto di ammoniaca dell'impianto di Azot: ci sono vittime

Ultime notizie dalla regione di Lugansk

  • Nelle ultime settimane nella regione di Lugansk sono in corso aspri combattimenti. Gli invasori vogliono impadronirsi di Severodonetsk per raggiungere Lisichansk.
  • Alla sera dell'8 giugno, Gaidai riferì che i russi controllavano la maggior parte di Severodonetsk. La zona industriale è nostra, non ci sono invasori lì. I combattimenti si svolgono solo nelle strade della città.
  • Lysichansk è completamente sotto il controllo ucraino. Tuttavia, i russi stanno bombardando caoticamente la città, c'è un'enorme distruzione del settore abitativo.
  • Il capo del distretto militare regionale ha assicurato che non vi è alcuna minaccia di isolare le nostre truppe nella regione di Luhansk.< /li>
  • Vero, più del 90% della regione è temporaneamente sotto l'occupazione russa.
La situazione a Bakhmut si sta deteriorando, ci sono più bombardamenti, – vicesindaco

La situazione a Bakhmut è molto difficile/Collage 24 canali< strong _ngcontent-sc85= ""> Gli invasori russi non smettono di cercare di Read more

Taiwan afferma di aver trovato 66 aerei cinesi e 14 navi dentro e intorno allo stretto

Ci sono 66 aerei e 14 navi cinesi/Xinhua nello stretto di Taiwan< p _ngcontent-sc85="" class="news-annotation">La situazione intorno a Taiwan rimane Read more

Leave a Reply