La gente a Mariupol continua a vivere negli scantinati a causa delle case distrutte: video da brividi

Le persone a Mariupol continuano a vivere negli scantinati a causa delle case distrutte: video inquietanti

A Mariupol, le persone vivono ancora negli scantinati e il cibo viene cucinato per strada/Screenshot dal video< p _ngcontent-sc88="" class="notizie-annotazioni">Nella Mariupol occupata, le persone continuano a vivere negli scantinati perché l'artiglieria russa ha completamente distrutto le loro case. Anche il cibo viene preparato per strada da quello che hanno.

Il consigliere del sindaco di Mariupol Petr Andryushchenko ha mostrato un video con le condizioni in cui vivono le persone in via Volodymyrska a il quartiere Livoberezhny della città .

Secondo lui, le persone vivono ancora negli scantinati a causa delle case completamente distrutte.

Le persone a Mariupol continuano a vivere negli scantinati a causa delle case distrutte: video da brividi

Così sono le case a Mariupol, è impossibile viverci/Screenshot dal video

“I russi hanno trasformato la vita in sopravvivenza. Furia. Solo furia”, scrive Andryushchenko.

Persone a Mariupol vivono ancora negli scantinati: guarda il video

Il consigliere del sindaco ha aggiunto che le persone a Mariupol cucinano la cena proprio per strada.

“Dobbiamo ricordare che almeno 100.000 ucraini a Mariupol sono ora costretti a combattere per la propria vita ogni minuto. Mariupol ha bisogno più che mai di evacuazione”, ha affermato.

Guarda il video di come le persone cucinano il cibo a Mariupol:

Aggiungiamo che nella Mariupol temporaneamente occupata si creano quotidianamente file pazze per gli aiuti umanitari, in particolare alimentari (da 1,5 a 2mila persone). Tuttavia, gli occupanti distribuiscono solo fino a 400 “set” al giorno. Inoltre, in città non c'è ancora acqua.

Quante persone vivono a Mariupol adesso

Durante la guerra su vasta scala tra Russia e Ucraina, la popolazione di Mariupol è diminuita di circa 5 volte. Così, centinaia di migliaia di residenti locali sono fuggiti dalle loro case e almeno 22mila persone sono morte.

  • Ora a Mariupol ci sono da 100 a 120mila residenti locali.
  • Circa 50-70mila residenti di Mariupol si trovano nei villaggi vicini o nei territori temporaneamente occupati dell'est e del sud dell'Ucraina.
  • Purtroppo 47mila persone furono deportati nel territorio di Russia e Bielorussia.
  • Circa 200mila persone partirono per il territorio controllato dall'Ucraina.

A proposito, Petr Andryushchenko, un consigliere di il sindaco di Mariupol, ha pubblicato di recente le foto della città. Ora c'è un sacco di spazzatura, blocchi. E alcuni cadaveri giacciono ancora per strada.

Il fotografo dell'Azovstal Dmitry Kazatsky è tornato dalla prigionia russa

< p _ngcontent- sc89="" class="news-annotation">Il difensore ucraino Dmitry "Orest" Kazatsky è tornato dalla prigionia russa. La notizia è in fase Read more

Sullo sfondo di enormi code ai confini con la Federazione Russa, la Finlandia prevede di limitare l'ingresso ai russi

Il paese prevede di limitare l'ingresso dei russi o impedirlo completamente. La Finlandia sta adottando misure per impedire l'ingresso di Read more

Leave a Reply

five × three =