La Russia ora guadagna di più dalle risorse energetiche rispetto a prima dell'invasione dell'Ucraina – Dipartimento di Stato

La Russia ora guadagna di più dalle risorse energetiche rispetto a prima dell'invasione dell'Ucraina, – Dipartimento di Stato

La Russia potrebbe ottenere maggiori entrate dai combustibili fossili ora rispetto a prima dell'invasione dell'Ucraina poiché gli aumenti dei prezzi globali compensano l'impatto delle sanzioni.

Amos Hochstein, rappresentante per la sicurezza energetica degli Stati Uniti, ne ha parlato ai legislatori durante l'incontro. Secondo lui, non può confutare l'informazione secondo cui la Russia ha iniziato a guadagnare di più dalla vendita di gas e petrolio.

Aumento della domanda

L'aumento globale della domanda di petrolio da parte dei consumatori emersi dalla pandemia di COVID-19 è stato molto più grande, più forte di quanto chiunque potesse aspettarsi, ha affermato Amos Hochstein.

Vendere Cina e India e aumento dei prezzi

Allo stesso tempo, la Russia è stata in grado di vendere più carburante ad altri acquirenti, inclusi i principali consumatori di energia Cina e India, offrendolo.

Hochstein ha osservato che, sebbene queste vendite a Cina e India fossero più economiche rispetto alle forniture. ad altri paesi , ma l'aumento dei prezzi del mercato mondiale significa che il reddito della Russia potrebbe probabilmente aumentare.

A maggio, l'Agenzia internazionale per l'energia ha affermato che le entrate petrolifere russe sono aumentate del 50% a 20 miliardi di dollari al mese dall'inizio dell'anno, con l'UE che ha ricevuto la quota maggiore di tali esportazioni. Un divieto dell'UE sul petrolio russo, che dovrebbe entrare in vigore alla fine dell'anno, potrebbe ridurre tali entrate.

Gli analisti stimano che gli acquisti di petrolio russo da parte dell'India a maggio siano stati il ​​doppio rispetto al mese precedente e abbiano raggiunto un record di oltre 840.000 barili al giorno ed è probabile che aumenteranno di nuovo a giugno.

Le sanzioni devono essere rafforzate

Hochstein ha affermato di aver chiesto ai funzionari indiani di non acquistare troppo petrolio russo e ha detto loro che gli Stati Uniti non possono vietare gli acquisti di petrolio perché non hanno imposto sanzioni secondarie su quelle vendite. Hochstein ha affermato di ritenere che ci sia un limite alla quantità di petrolio che l'India acquisterà dalla Russia.

Rispondendo a una domanda sulla sua opinione sull'imposizione di sanzioni secondarie contro paesi come l'India, Hochstein ha affermato che la cosa più importante è la riduzione nelle entrate della Russia, mitigando l'impatto dell'aumento dei prezzi del carburante nel paese e sugli alleati.

Hochstein ha anche elogiato le nuove sanzioni dell'UE volte ad assicurare i carichi di petrolio russo.

La Russia ha lanciato un satellite per l'Iran per monitorare Israele: come minaccia l'Ucraina

La Russia ha lanciato un satellite per l'Iran/EPATeheran e Mosca hanno intensificato la cooperazione politica e militare. La Russia ha Read more

Erdogan ha umiliato Putin, la NATO controlla il Caucaso meridionale – Piontkovsky

Piontkovsky sull'umiliazione di Putin da parte di Erdogan/Channel 24 Collage La NATO sta strisciando verso il territorio russo ed ha Read more

Leave a Reply