Delfini morti trovati sulla costa del Mar Nero nella regione di Odessa: migliaia sono morti dall'inizio della guerra

Sono stati trovati delfini morti sulla costa del Mar Nero nella regione di Odessa: migliaia sono morti dall'inizio della guerra

Migliaia di delfini sono morti durante la guerra/Facebook di Ivan Rusev

I corpi di delfini morti sono stati trovati vicino alla costa del Parco Nazionale di Tuzlovsky Limany nella regione di Odessa. In totale, migliaia di mammiferi sono già morti dall'inizio della guerra.

Delfini morti sono stati trovati mentre controllavano un piccolo pezzo di costa. In effetti, ci sono molti più mammiferi morti, ma non c'è modo di esplorare l'intero territorio. Lo ha annunciato l'ecologo e capo del dipartimento di ricerca del parco Tuzlovskiye Limany Ivan Rusev il 24 giugno.

I delfini si stanno estinguendo a causa dell'invasione russa

La natura selvaggia del Mar Nero ora risente molto della crudeltà della guerra. Un'indagine di pochi giorni fa di solo una piccola sezione della baia sabbiosa della costa del Mar Nero nel Parco nazionale di Tuzlovsky Limans ha mostrato di nuovo la presenza di delfini morti, scrive Rusev. a causa della guerra, non è possibile esplorare aree ancora più grandi dove possono trovarsi anche i delfini morti.

L'unico motivo per cui i delfini muoiono in massa è l'invasione russa. Dopotutto, quest'anno il numero delle vittime è significativamente più alto che negli anni passati.

Ora i fatti di numerosi ritrovamenti di delfini morti sulla costa del mare sono sbalorditivi per il loro numero incredibile rispetto ad altri anni in questo periodo. E il motivo principale è la guerra assassina dei russi non solo contro noi ucraini, ma anche contro le creature più intelligenti nel mondo della fauna selvatica: i delfini. – sottolinea l'ecologo.

Potenti esplosioni stordiscono i delfini e diventano come ciechi. E poi i mammiferi muoiono di fame o malattie infettive a causa della debole immunità.

Sono morti circa 3mila delfini

Ad oggi, secondo gli ambientalisti, almeno 3mila individui< /forte> . Ivan Rusev chiede a tutte le persone interessate di fornire dati sulle nuove vittime, fotografarle e trasmetterle agli ambientalisti.

Sono la voce della natura senza voce e, come molti dei miei colleghi e amici in Ucraina e all'estero, combatterò per la natura e per il mio paese, l'Ucraina, fino alla fine. L'Ucraina rinascerà sicuramente! Note di Rusev.

In Polonia, a causa dell'attacco russo all'Ucraina, è stato smantellato un monumento all'Armata Rossa: foto, video

Nella città polacca di Malbork a causa di L'attacco della Russia all'Ucraina, un monumento all'Armata Rossa è stato smantellato.Le autorità Read more

Il ministero della Difesa georgiano potrebbe trasferire informazioni sui volontari georgiani in Ucraina alla Russia – media

A sua volta, il Ministero della Difesa della Georgia nega queste accuse di giornalisti dell'opposizione. Si tratta, in particolare, dell'ufficiale Read more

Leave a Reply