Concentrandosi su Lysichansk: trasferimento dei nemici mobilitato dal Donbass, ma si ribellano

Si puntano su Lysichansk: i nemici si stanno trasferendo mobilitati dal Donbass, ma si ribellano

I mobilitati dal Donbass sono costretti a firmare una partenza “volontaria” per Lysichansk/Collage di 24 canali

123 giorni di eroica resistenza dell'Ucraina agli invasori russi continuano. La Russia sta lottando per attuare il suo piano per occupare completamente la regione di Luhansk il prima possibile.

In particolare, il nemico si è concentrato sui preparativi attivi per un attacco a Lisichansk. Ciò è stato riferito a Canale 24 dalle loro stesse fonti dell'intelligence ucraina.Funzionari dell'intelligence hanno affermato che il comando russo ha iniziato a trasferire in altre direzioni, situate vicino a Izyum, le unità mobilitate dall'ORDLO. Allo stesso tempo, un altro comando dei russi ha fermato il trasferimento di personale, dopo di che i mobilitati hanno ricevuto “documenti” per firmare il cosiddetto dispaccio “volontario” a Lysichansk.

Ma poi l'azienda si è ribellata, solo 7 persone hanno acconsentito. Tutti gli altri hanno rifiutato, – ha detto una fonte del canale 24 dell'intelligence ucraina.

Si noti che tali azioni probabilmente indicano che il comando russo sta cercando di “inviare volontariamente” a Lisichansk per sollevarsi dalla responsabilità per le enormi perdite del personale occupante.

In inoltre, questa è una prova inequivocabile che il nemico sta concentrando le sue forze su azioni offensive in direzione della città, mentre all'interno del comando russo non c'è coerenza, regnano caos e panico.

< p>A proposito, secondo i dati attuali dello Stato maggiore delle forze armate dell'Ucraina, alle 18:00 del 26 giugno, le forze di difesa dell'Ucraina infliggono perdite al nemico in assolutamente in tutte le direzioni delle ostilità. Gli invasori cercano quindi in ogni modo di evitare l'incontro con i difensori e i difensori ucraini.

A causa del fatto che una parte significativa degli occupanti russi, che si sono ritirati per ripristinare la capacità di combattimento, rifiuta di tornare alla guerra in Ucraina, il comando delle singole unità nemiche vietato qualsiasi congedo per il personale.

Lo stato maggiore ha anche notato che nella direzione di Donetsk, con il supporto degli attacchi di artiglieria, gli invasori russi stanno cercando di bloccare Lisichansk da sud.

Il nemico ha bombardato le infrastrutture civili e militari vicino a Lisichansk, Verkhnekamenka e Loskutovka. Inoltre, vicino a Volchoyarka è stato registrato un attacco aereo nemico. Cercando di sostenere più efficacemente i combattimenti, gli occupanti rafforzarono il raggruppamento di artiglieria su questo segmento del fronte.

Un quinto delle unità russe è già stato sconfitto, – Zaluzny in una conversazione con Milli

Valery Zaluzhny ha parlato con Mark Milli/Channel 24 Collage Il comandante in capo delle forze armate ucraine è in costante Read more

Gli invasori inscenarono nuovamente l'artiglieria dei cannoni su Nikopol: c'era la minaccia di ripetuti attacchi

I russi hanno attaccato di nuovo Nikopol/Collage di Channel 24< strong _ngcontent-sc165="">Gli invasori russi hanno bombardato di nuovo Nikopol. C'è Read more

Leave a Reply