Fontane vietate a Milano a causa del caldo anomalo e della siccità

Fontane vietate a Milano per caldo anomalo e siccità

L'Italia è alle prese con una delle peggiori siccità degli ultimi decenni.

Milano le autorità hanno ordinato la chiusura delle fontane pubbliche tra gli avvisi di razionamento quotidiano dell'acqua a causa delle ondate di caldo e della siccità in Italia.

Questo è secondo The Guardian.

< p >L'evento, che arriva dopo la dichiarazione dello stato di emergenza in Lombardia, prende di mira circa la metà delle 100 fontane decorative della città, alcune delle quali già spente nel fine settimana e le altre previste nei prossimi giorni.

Fanno eccezione le fontane con pesci e piante e le fontanelle.

Anche i residenti del centro commerciale e della moda sono stati invitati a ridurre il più possibile il consumo di acqua in casa.

Inoltre , ai residenti e agli imprenditori è stato consigliato di non installare i propri condizionatori d'aria al di sotto dei 26°C per risparmiare energia dopo che parti della città sono state colpite da blackout la scorsa settimana, che si ritiene siano stati causati da un aumento del consumo energetico dei condizionatori d'aria durante le alte temperature.< /p>

“Dobbiamo agire e pensiamo che sia giusto fare la nostra parte”, ha detto Beppe Sala, sindaco di Milano.

In Italia c'è un'ondata di caldo intenso e persistente con temperature che raggiungono i 40 gradi. fine settimana in alcune parti del Paese. °C caldo.

La siccità ha colpito particolarmente le regioni settentrionali, dove il fiume Po, la via d'acqua più lunga d'Italia, si è prosciugato, paralizzando tutto dall'agricoltura e dall'energia idroelettrica all'approvvigionamento di acqua potabile.

La siccità si è estesa anche al fiume Arno in Toscana, al Tevere e all'Anyen, entrambi nel Lazio, e ha prosciugato diversi laghi, compresi quelli del sud.

Recall, uno dei più grandi degli Stati Uniti, il fiume Colorado, che attraversa sette stati, è stato messo in pericolo a causa dei cambiamenti climatici e attività umana.

Forti esplosioni sono state udite a Zaporozhye, nel Dnipro e nella Nova Kakhovka occupata

Si sentono esplosioni a Zaporozhye, Dnipro e Nova Kakhovka occupata/Canale 24 Sono state udite esplosioni a Zaporozhye e Dnipro la Read more

L'Ucraina prepara programmi per il ripristino della Crimea dopo la disoccupazione e promette protezione delle popolazioni indigene

< strong _ngcontent-sc85="">Russo la guerra contro l'Ucraina è iniziata in Crimea, quindi deve finire lì. Il governo sta preparando programmi Read more

Leave a Reply