Gli invasori hanno lanciato “Onyx” nella regione di Odessa: un missile antinave è stato abbattuto dalla difesa aerea

Gli occupanti hanno lanciato

Gli occupanti hanno attaccato la regione di Odessa con “Onyx”/RosSMI

Gli invasori russi attaccarono ancora una volta la regione di Odessa con un razzo. Questa volta era l'anti-nave Onyx. Fortunatamente, il missile nemico è stato abbattuto dalla difesa aerea.

Lo riferiscono le autorità locali con riferimento al messaggio del comando operativo “Sud”. I russi hanno tentato di attaccare la regione di Odessa la mattina del 28 giugno.

Gli occupanti hanno attaccato la regione di Odessa con Onyx

Gli invasori hanno sparato un missile dal sistema missilistico Bastion. Si trova in Crimea.

Il nemico una volta ha attaccato la regione di Odessa con un missile da crociera di tipo Onyx dal sistema missilistico costiero Bastion situato nella Crimea temporaneamente occupata, il rapporto dice.

L'obiettivo dei russi era quello di attaccare la regione di Izmail, ma le forze di difesa aerea hanno abbattuto il missile mentre era ancora in mare.

I russi stanno fallendo a Mykolaiv e nel Donbass

Il Le forze armate dell'Ucraina hanno fermato con successo l'assalto del nemico nella direzione di Kharkiv. I russi hanno cercato di attaccare in direzione Dovgalovka – Zaliman, ma sono stati costretti a nascondersi.

Un tentativo di offensiva nemica da parte delle forze armate ucraine è stato respinto anche in direzione slava verso Dovgenkoye – Dolina. L'esercito ucraino è riuscito a respingere il nemico.

Una situazione simile è stata registrata nella direzione di Lisichansk. Gli occupanti non rinunciano alla speranza di conquistare l'autostrada Bakhmut-Lysichansk. Gli invasori russi stavano avanzando, ma i soldati ucraini soppressero con successo tutti i tentativi e costrinsero il nemico a ritirarsi.

Nella direzione di Avdiivka, i russi non solo furono costretti a ritirarsi, ma subirono anche perdite. Hanno tentato senza successo di prendere d'assalto in direzione di Yegorovka – Pavlovka.

Perdite nemiche alla mattina del 28 giugno

  • personale – 35.250 (+250) persone liquidate;< /li >
  • carri armati – 1.567 (+15) unità;
  • veicoli corazzati da combattimento – 3.704 (+17) unità;
  • sistemi di artiglieria – 778 (+7) unità;
  • MLRS – 243 unità;
  • sistemi di difesa aerea – 102 (+1) unità;
  • aeromobili – 217 unità;
  • elicotteri – 185 (+1) unità;
  • droni operativi-tattici – 636 unità;
  • missili da crociera – 139 unità;
  • navi e imbarcazioni – 14 unità;
  • veicoli automobilistici e autocisterne – 2.589 (+14) unità;
  • veicoli speciali – 61 (+1) unità.

Il fotografo dell'Azovstal Dmitry Kazatsky è tornato dalla prigionia russa

< p _ngcontent- sc89="" class="news-annotation">Il difensore ucraino Dmitry "Orest" Kazatsky è tornato dalla prigionia russa. La notizia è in fase Read more

Sullo sfondo di enormi code ai confini con la Federazione Russa, la Finlandia prevede di limitare l'ingresso ai russi

Il paese prevede di limitare l'ingresso dei russi o impedirlo completamente. La Finlandia sta adottando misure per impedire l'ingresso di Read more

Leave a Reply

3 × three =