Johnson ha esortato a non boicottare il vertice del G20 a causa della possibile presenza di Putin e ha spiegato il perché

Johnson ha esortato a non boicottare il vertice del G20 a causa della possibile presenza di Putin e ha spiegato il perché

Il primo ministro britannico Boris Johnson ha chiamato il dittatore russo Vladimir Putin “paria”, ma ha esortato i partner del G20 a non boicottare il vertice se vi fosse arrivato il capo del Cremlino.

Tuttavia, il primo ministro britannico sarà molto sorpreso se Putin parteciperà al G20 vertice previsto per novembre 2022.

Lo riporta Bloomberg.

Johnson ha spiegato che qualsiasi boicottaggio da parte dei paesi occidentalise arriva Putin lascerà semplicemente la parola a Russia e Cina. “Se lasci qualcosa come il G-20, corri il rischio di trasferire semplicemente l'opportunità di propaganda ad altri”, ha detto.

“Penso che sia improbabile che se ne vada per vari motivi ,” Egli ha detto. Johnson non era sicuro dell'arrivo di Putin.

Vale la pena notare che il presidente indonesiano Joko Widodo, il cui paese presiede il gruppo, ha invitato sia Putin che il presidente ucraino Volodymyr Zelensky alla riunione del G20. Il Cremlino ha già reagito alla dichiarazione e ha affermato che Putin ha ricevuto un invito e ha risposto positivamente.

Nel frattempo, il primo ministro italiano Draghi ha escluso la presenza di Putin al vertice del G20.

Gli ucraini sono avvisati di temporali e grandine: dove è stato annunciato un avviso di tempesta

Gli ucraini sono avvisati di temporali e grandine/Kyiv informativa Con l'inizio dell'invasione su vasta scala dell'Ucraina da parte della Russia, Read more

“La decantata difesa aerea non ha più funzionato”: due occupanti discutono di esplosioni in Crimea e rimproverano le autorità

gli occupanti discutono delle cause delle esplosioni in Crimea/Collage di Canale 24< p _ngcontent-sc86= "" class="news-annotation">Nella Crimea occupata il 9 Read more

Leave a Reply