Un colpo umiliante per la reputazione della Turchia e dell'ONU – Podolyak ha spiegato l'attacco russo a Odessa

Un colpo umiliante alla reputazione della Turchia e dell'ONU, – Podolyak ha spiegato l'attacco della Russia a Odessa

Podolyak ha spiegato cosa minaccia gli accordi con la Russia/Channel 24 Collage

Lanciando un attacco missilistico al porto di Odessa, la Russia corre un rischio diplomatico molto elevato. La Turchia e le Nazioni Unite hanno agito da garanti che la Russia non avrebbe attaccato i porti ucraini e avrebbe consentito esportazioni di grano sicure. Cioè, con le sue azioni, la Russia sta ancora assestando un colpo umiliante alla reputazione dei paesi con cui ha concluso un accordo.

ShareFbTwiTelegramViberShareFbTwiTelegramViber

Lo ha annunciato Mikhail Podolyak, consigliere dell'Ufficio del Presidente, che ha spiegato i punti chiave che dovrebbero essere compresi nel contesto degli accordi sui cereali, nonché le motivazioni di Putin che lo hanno guidato quando ha deciso di attaccare i porti di Odessa.< /p>

5 tesi chiave sull'accordo sul grano

  • Primo: l'Ucraina non ha firmato alcun accordo diretto con Russia per quanto riguarda il grano. Solo con la Turchia e l'ONU – sull'organizzazione della logistica dei trasporti per 18 – 20 milioni di tonnellate di grano per un valore di oltre 10 miliardi di dollari.
  • Secondo:La Russia ha assunto obblighi specifici nei confronti di altri paesi per garantire la sicurezza dei “corridoi del grano”, la non sparatoria nei siti di stoccaggio/trasbordo e la rotta.

Garanzie che la Russia nella questione del grano rivelerà almeno un po' di sanità mentale, sono la Turchia e l'ONU. Risolviamolo”, ha osservato Podolyak.

  • Terzo:Lo sciopero deliberato della Russia al porto di Odessa, letteralmente a poche ore dalla firma di tutti i documenti, caratterizza lo specifico “stato mentale” della Russia.
  • Quarto: l'intenzione di Colpire le riserve di grano nel porto di Odessa è un messaggio diretto dei russi ai paesi arabi e africani, al Cremlino. non importa se lo siano o meno.

Alla Russia non importa dell'autorità di altri stati che l'hanno garantita

  • Quinto: la Russia ha deliberatamente inferto un colpo dimostrativo e umiliante alla reputazione della Turchia e delle Nazioni Unite.

Putin sembrava quindi rivolgersi a loro con la sua classica frase: “Ebbene, cosa farai?”, ha osservato Mikhail Podolyak.

Il consigliere ha sottolineato che sono la Turchia e l'Onu a essere pienamente “garanti” di sicurezza “corridoi di trasporto del grano, e hanno anche garantito al “mondo affamato” (non solo all'Ucraina)” che la Russia avrebbe rispettato i termini dell'accordo e non avrebbe interferito nell'esportazione di grano ucraino.

Quindi questa storia, secondo Podolyak, è eloquente e utile e dimostra come la squadra funebre russa continui a nascondersi ferocemente.

La reazione delle Nazioni Unite al cinismo delle azioni della Russia

la condanna di tali attacchi al porto di Odessa. Ha sottolineato che proprio ieri tutte le parti hanno preso un chiaro impegno sulla scena mondiale per garantire la circolazione sicura del grano ucraino e dei prodotti correlati ai mercati mondiali.

Guteres ha anche sottolineato che questi prodotti sono urgentemente necessari per risolvere la crisi alimentare globale e alleviare le sofferenze di milioni di persone che hanno bisogno di aiuto in tutto il mondo.

La cosa principale degli attacchi missilistici al porto di Odessa< /h3>

    < li> gli occupanti hanno lanciato 4 missili di tipo Kalibr al porto contemporaneamente. 2 di questi missili hanno colpito il bersaglio. Altri 2 hanno abbattuto le nostre forze di difesa aerea.
  • I missili arrivati ​​al porto hanno colpito le sue infrastrutture. Era nel luogo dell'impatto che veniva immagazzinato il grano, che avrebbe dovuto essere inviato all'esportazione.
  • Questa informazione è stata confermata dal Ministero delle Politiche Agrarie. Allo stesso tempo, non hanno detto quanto grano ucraino è caduto sotto l'attacco dei russi.
  • Il grano, dopo la firma dell'accordo, doveva essere esportato nei prossimi giorni. Dopotutto, il giorno prima a Istanbul avevano firmato un accordo per lo sblocco dei porti ucraini. Si tratta di aprire corridoi umanitari da Yuzhny, Odessa e Chornomorsk.
  • Mentre la parte ucraina ha affermato che l'attacco al porto non avrebbe influito sugli accordi, il grano viene ancora esportato.
Il fotografo dell'Azovstal Dmitry Kazatsky è tornato dalla prigionia russa

< p _ngcontent- sc89="" class="news-annotation">Il difensore ucraino Dmitry "Orest" Kazatsky è tornato dalla prigionia russa. La notizia è in fase Read more

Sullo sfondo di enormi code ai confini con la Federazione Russa, la Finlandia prevede di limitare l'ingresso ai russi

Il paese prevede di limitare l'ingresso dei russi o impedirlo completamente. La Finlandia sta adottando misure per impedire l'ingresso di Read more

Leave a Reply

2 × three =