L'Iran aumenta la produzione e l'esportazione di droni – NYT

L'Iran accelera la produzione e exports NYT

Paesi sanzionati come Venezuela, Sudan e Russia sono interessati ai droni iraniani.

Teheran ha intensificato la vendita di droni a paesi al di fuori del Medio Oriente, cercando di diventare un attore nel mercato internazionale.

Lo riporta il New York Times.

Secondo i media iraniani, le immagini satellitari e l'intelligence, l'Iran sta ora cercando di costruire la sua influenza globale e vendere droni da combattimento ad altri paesi, compresi quelli che sono stati sanzionati negli ultimi anni, come Venezuela e Sudan. Ora anche la Russia potrebbe essere un potenziale cliente.

Questo mese Washington ha affermato di avere informazioni sul fatto che Mosca prevede di acquisire centinaia di droni dall'Iran per rafforzare il suo arsenale per la guerra in Ucraina. Funzionari statunitensi hanno esortato l'Iran a non vendere droni alla Russia e hanno avvertito delle conseguenze per entrambi i paesi.

“L'Iran sta diventando sempre più un attore globale in termini di esportazioni di droni”, ha affermato l'analista della difesa ed esperto di Medio Oriente Seth Franzman.

I droni iraniani costano meno di altri modelli sul mercato, ma hanno dimostrato la loro valore sui campi di battaglia del Medio Oriente.

Franzman ha osservato che i droni iraniani vengono acquistati principalmente da paesi a basso reddito o paesi colpiti da sanzioni e non possono acquistarli da nessuna parte. L'Iran si trova anche ad affrontare la forte concorrenza di stati come la Turchia e i suoi droni Bayraktar.

A maggio, il generale Mohammad Bagheri, comandante in capo delle forze armate iraniane, ha visitato il Tagikistan per l'inaugurazione del Fabbrica di droni Ababil-2.

p>

Questa è la prima fabbrica di droni che l'Iran ha costruito all'estero e i media iraniani hanno ampiamente coperto questo evento.

Ricorda che Putin è andato a Teheran per ottenere droni per la guerra con l'Ucraina.

In precedenza, Israele ha distrutto una fabbrica per la raccolta di droni iraniani vicino a Damasco con un attacco missilistico.

Pubblicità

I tentativi della Russia di ricollegare la centrale nucleare di Zaporizhzhya indicano che non hanno intenzione di farla esplodere, – scienziato politico

Il rischio di indebolire lo ZNPP è estremamente basso, perché gli occupanti vogliono rubare l'elettricità/Collage a 24 canaliIl combattimento non Read more

I tentativi della Russia di ricollegare la centrale nucleare di Zaporizhzhya indicano che non hanno intenzione di farla esplodere, – scienziato politico

Il rischio di indebolire lo ZNPP è estremamente basso, perché gli occupanti vogliono rubare l'elettricità/collage 24 channelIl combattimento non è Read more

Leave a Reply