Borrell sconvolto dalla brutalità dei russi a Olenovka

Borel sconvolto dalla brutalità russa a Olenovka

Borel ha condannato l'omicidio di prigionieri ucraini a Olenivka/Collage di Channel 24 Ucraina. Il capo della diplomazia europea ha condannato il crimine di guerra degli invasori.

ShareFbTwiTelegramViberShareFbTwiTelegramViber

Josep Borrell si è detto sbalordito dall'assassinio di prigionieri di guerra ucraini a Olenivka. Il capo della diplomazia europea ha definito atrocità le azioni dei russi e le ha condannate con forza.

Cosa dice l'UE sull'attacco terroristico di Olenovka

< p>Josep Borrell ha osservato che i prigionieri di guerra si trovavano nel territorio temporaneamente occupato sotto la protezione legale della Russia. Tuttavia, l'attacco terroristico a Olenivka è l'ennesima atrocità degli occupanti.

Siamo sconvolti dalle notizie secondo cui la Russia ha ucciso dozzine di prigionieri di guerra ucraini che hanno deposto le loro armi, sono state registrate dal CICR ed erano sotto la protezione legale della Russia in conformità con il diritto internazionale umanitario. L'UE condanna con la massima fermezza le atrocità commesse dalla Russia”, ha sottolineato Borrell.

Risposta delle Nazioni Unite

Anche l'ONU ha reagito alle azioni degli invasori. L'organizzazione ha sottolineato che la tortura del personale militare e di coloro che non sono coinvolti nelle ostilità e la pena di morte senza processo sono crimini di guerra.

L'ONU ha risposto al video della tortura dell'esercito ucraino. Questa è un'altra manifestazione dei crimini degli invasori non solo contro l'Ucraina, ma anche contro l'umanità.

Le Nazioni Unite e il CICR hanno garantito la vita e la salute dei prigionieri

Durante il terrorismo russo attacco a Olenivka, c'erano principalmente difensori dell'Azovstal lì che hanno accettato di deporre le armi. Dopo un incontro con il presidente Volodymyr Zelensky, il servizio di sicurezza dell'Ucraina, le forze armate ucraine, la direzione principale dell'intelligence del ministero della Difesa e il commissario per i diritti umani hanno pubblicato una dichiarazione congiunta in cui hanno notato che l'ONU e la Croce Rossa hanno agito come garanti della vita e della salute dei nostri soldati.

Pertanto, l'Ucraina richiede che l'ONU e la Croce Rossa rispondano all'attacco, perché sono stati loro a garantire la vita e la salute dei prigionieri ucraini. Inoltre, l'Ucraina richiede una missione di ispezione a Olenivka.

Gli occupanti non possono spostare attrezzature pesanti, – OK “Sud” sui ponti rotti

Gli occupanti non possono spostare attrezzature pesanti a causa di attacchi APU/Channel 24 CollageLe nostre forze armate ucraine stanno infliggendo Read more

Prigozhin è scomparso dopo aver colpito la base Wagner a Popasna, ex ufficiale della SBU

Dopo l'attacco dell'APU a Popasna, Yevgeny Prigozhin è scomparso/Collage di Channel 24I militari delle forze armate ucraine studiano il pubblico Read more

Leave a Reply