La Moldova chiederà aiuto alla Romania in caso di conflitto militare con la Russia

La Moldova chiederà l'aiuto della Romania in caso di conflitto militare con la Russia

La Moldova non esclude lo scenario di un conflitto armato con la Russia/Channel 24 Collage

Sullo sfondo dell'invasione su vasta scala dell'Ucraina da parte della Russia, la Moldova si sta preparando per tutti i possibili scenari. Il Paese non esclude l'espansione del conflitto militare sul proprio territorio.

ShareFbTwiTwiTelegramViberShareFbTwiTwiTelegramViber

Lo ha affermato il 29 luglio la presidente moldava Maia Sandu in una conferenza stampa congiunta con il suo omologo rumeno Klaus Iogannis. La politica non si è accorta che in caso di escalation delle relazioni con la Russia, la Moldova chiederà aiuto alla Romania.

Sandu sulla preparazione allo scenario “più pessimista”

In una conferenza stampa, i giornalisti hanno chiesto a Maia Sandu se c'è il rischio di un peggioramento delle relazioni tra Russia e La Moldova, in particolare, l'espansione delle ostilità nel territorio del paese che guida. Il presidente ha anche risposto che tipo di assistenza si aspetta la Moldova dalle autorità rumene in questo caso.

Siamo preoccupati e ammettiamo tutti gli scenari, compreso il più pessimista . Ci stiamo preparando a tutti gli scenari e se la Russia proverà ad attaccare la Moldova, è ovvio che chiederemo aiuto”, ha detto Sandu.

Il capo della Moldova ha anche commentato la situazione con l'integrazione europea del Paese e il conflitto congelato nella Transnistria non riconosciuta.

p>

Sulla strada verso l'integrazione europea, dobbiamo risolvere diversi problemi. Anche se la risoluzione del conflitto transnistriano non è indicata come una condizione dell'UE, siamo consapevoli che deve trovare una soluzione a questo conflitto . – ha aggiunto il politico.

A proposito, Maia Sandu ha anche notato che ciò che sta accadendo oggi in Ucraina influirà sicuramente su come e quanto velocemente la Moldova sarà in grado di risolvere la situazione con Pridnestrovie.

Ricordiamo che il 28 luglio in Moldova è proseguito lo stato di emergenza, introdotto all'inizio dell'invasione su vasta scala dell'Ucraina da parte della Russia. Continuerà per almeno altri 60 giorni.

Tikhanovskaya ha annunciato la creazione di un governo bielorusso di transizione

proteggere l'indipendenza e la sovranità della Bielorussia; rappresentare gli interessi nazionali; disoccupare effettivamente il paese; ripristinare la legge e l'ordine Read more

Tikhanovskaya ha annunciato la creazione di un governo bielorusso di transizione

proteggere l'indipendenza e la sovranità della Bielorussia; rappresentare gli interessi nazionali; disoccupare effettivamente il paese; ripristinare la legge e l'ordine Read more

Leave a Reply