Condizioni disumane e strane morti: svelati i dettagli sui prigionieri ucraini e l'accesso del CICR

Condizioni disumane e strane morti: rivelati i dettagli sui prigionieri ucraini e l'accesso del CICR

Secondo Vereshchuk, ci sono morti che devono essere indagate/Foto d'archivio, Getty Images

Il Comitato Internazionale della Croce Rossa (CICR) ha scarso accesso ai prigionieri di guerra che hanno tenuto le difese di Mariupol durante l'offensiva russa. Ciò è dovuto solo al fatto che la Russia blocca tale visita.

ShareFbTwiTelegramViberShareFbTwiTelegramViber

Ne ha parlato Irina Vereshchuk, Vice Primo Ministro per la Reintegrazione dei Territori Occupati Temporaneamente, rispondendo alle domande dei giornalisti di Canale 24, durante il Secondo Vertice delle First Lady e dei Signori.

“There sono casi morti che devono essere indagati”

Iryna Vereshchuk ha affermato di aver incontrato la leadership della Croce Rossa il 23 luglio a Kiev. Secondo lei, i rappresentanti del CICR hanno visitato pochissime persone a causa del fatto che la Russia blocca l'accesso ai prigionieri.

Ho chiesto di richiedere l'accesso. Ho chiesto di parlare del fatto che lì ci sono dei civili. Non sono affatto visitati, praticamente non c'è accesso ad essi. E ho chiesto molto che se la Russia rifiuta, allora ne parli ad alta voce. Perché sembra che vada tutto bene. Ma no, non tutto va bene, ha detto Vereshchuk.

Condizioni disumane e strane morti: svelati i dettagli sui prigionieri ucraini e l'accesso del CICR

Ministro per la Reintegrazione dei Territori temporaneamente occupati Irina Vereshchuk/Foto di Valentina Polishchuk, 24 canali

Condizioni di contenimento

Secondo lei, nei luoghi in cui sono detenuti i prigionieri ucraini, ci sono condizioni di soggiorno disumane, ci sono torture, umiliazioni, uso della forza. Inoltre, ci sono morti.

Ci sono molti casi che devono essere indagati e i crimini della Russia devono essere provati”, ha aggiunto.

Secondo Vereshchuk, i medici catturati sono stati equiparati ai combattenti e hanno chiesto uno scambio. Secondo la Convenzione di Ginevra, medici e medici dovrebbero essere non combattenti e possono essere rilasciati. Dopotutto, si occupavano solo di aiutare i feriti sul campo di battaglia.

Scambio di prigionieri di guerra: ultime notizie

  • Il presidente Volodymyr Zelensky ha affermato che più di 2.500 soldati ucraini sono prigionieri della Russia, che sono stati evacuati dallo stabilimento di Azovstal. Kirill Budanov, capo della direzione principale dell'intelligence del ministero della Difesa, ha affermato che lo scambio avverrà per fasi.
  • Il problema più grande nello scambio sorge per quanto riguarda il personale di comando, soprattutto quando si tratta di capi di unità. Sullo scambio di rango e file, il processo è più semplice.
  • Il capo della GUR ha anche affermato che la maggior parte dei difensori di Mariupol si trova nei territori occupati, anche a Olenivka. Periodicamente, vengono portati fuori di lì per azioni investigative.
  • Il 29 giugno si è appreso che l'Ucraina e la Russia avevano effettuato uno scambio di prigionieri su larga scala dall'inizio di una guerra su vasta scala. Durante questo scambio, 144 difensori dell'Ucraina sono riusciti a tornare a casa contemporaneamente, la maggior parte dei quali sono difensori dell'Azovstal.

È importante sapere che Zhorin ha parlato dello scambio di difensori dell'Azovstal: guarda il video

Gli occupanti non possono spostare attrezzature pesanti, – OK “Sud” sui ponti rotti

Gli occupanti non possono spostare attrezzature pesanti a causa di attacchi APU/Channel 24 CollageLe nostre forze armate ucraine stanno infliggendo Read more

Prigozhin è scomparso dopo aver colpito la base Wagner a Popasna, ex ufficiale della SBU

Dopo l'attacco dell'APU a Popasna, Yevgeny Prigozhin è scomparso/Collage di Channel 24I militari delle forze armate ucraine studiano il pubblico Read more

Leave a Reply