Chubais era in terapia intensiva con una malattia rara: i media scrivono di persone in protezione chimica nella sua stanza

Chubais era in terapia intensiva per una malattia rara: i media scrivono di persone in protezione chimica nella sua stanza

L'ex alleato di Putin è stato ricoverato in una delle cliniche europee a cui è stata diagnosticata la sindrome di Guillain-Barré.

L'ex vice primo ministro russo Anatoly Chubais è finito nel reparto di terapia intensiva di una delle cliniche europee.

Questo è stato riportato su Telegram da Ksenia Sobchak riferendosi alla moglie di Chubais, la regista Avdotya Smirnova.

“Ecco il commento personale di Anatoly Borisovich: “Sono stato ricoverato in una delle cliniche europee con un diagnosi di sindrome di Guillain-Barré. La condizione è moderata, stabile”, ha scritto Sobchak.

Il canale Telegram di Attention News, associato a Sobchak, scrive che la stanza in cui si trovava Chubais quando si sentiva male è stata esaminata da specialisti in tute di protezione chimica e la polizia ha interrogato tutti i testimoni.

La sindrome di Guillain-Barré è una condizione rara in cui il sistema immunitario di una persona attacca i propri nervi periferici. /p>

Ricordiamo che alla fine di marzo, Anatoly Chubais si è dimesso dalla carica di rappresentante speciale del Presidente della Russia per le relazioni con le organizzazioni internazionali e ha lasciato la Federazione Russa. Secondo Bloomberg, ha spiegato la sua partenza dissentendo dalla guerra in Ucraina.

Durante l'allarme nella regione di Kharkiv, si sono sentite esplosioni, il nemico ha sparato su Manganets nella regione di Dnipropetrovsk

Sono state udite esplosioni nelle regioni di Kharkiv e Dnipropetrovsk/Canale 24La notte dell'8 agosto, molto probabilmente gli occupanti hanno attaccato Read more

“Qui ci sarà terra russa o un deserto bruciato”: il comandante del nemico allo ZNPP è rimasto scioccato dalla dichiarazione

Gli occupanti hanno rilasciato una dichiarazione scioccante/Collage di Channel 24un comandante russo ha rilasciato una dichiarazione sulla centrale nucleare di Read more

Leave a Reply