La Casa Bianca si è trovata in una situazione difficile – Kharitonov sull'aggravamento tra Cina e Taiwan

La Casa Bianca si è trovata in una situazione difficile, – Kharitonov per l'aggravamento tra Cina e Taiwan

Gli Stati Uniti non hanno bisogno di una guerra contro Cina e Taiwan/Channel 24 Collage< p _ngcontent-sc85="" class ="news-annotation">La situazione in Cina e Taiwan continua a peggiorare. È impossibile prevedere con precisione se si verificherà un attacco all'isola.

ShareFbTwiTelegramViberShareFbTwiTelegramViber

Gli Stati Uniti intendono ritardare la guerra nella regione e nessuno ne è interessato. Il presidente della Lega liberaldemocratica ucraina Artur Kharitonov ne ha parlato a Channel 24.

“Taiwan è una democrazia autosufficiente. In generale, non devono dimostrare nulla a nessuno. “, ha spiegato.

Ci saranno conseguenze per la politica americana

Se la Cina ritiene che gli Stati Uniti abbiano fatto un passo indietro, questo rientra nella gamma normale. “Non c'è niente di terribile qui per questo caso particolare”, ha detto Kharitonov.

Tuttavia, va tenuto conto del fatto che la Cina è da molti anni il principale nemico degli Stati Uniti. Per la visione del mondo americana, ha superato la leadership nel male in Russia.

Se lei (Nancy Pelosi – Canale 24) ha annunciato una visita, ma non ha osato venire, questo potrebbe colpire seriamente il Partito Democratico. Questo sembrerà una certa debolezza per l'elettore americano”, ha osservato Kharitonov.

Per quanto riguarda il Partito Repubblicano, ha opinioni molto dure sulla Cina. Il sostegno a Taiwan negli ultimi anni della presidenza Trump è diventato abbastanza chiaro.

Kharitonov ha sottolineato che in tali circostanze Pelos dovrà manovrare. Ciò significa che può raggiungere la capitale Taiwan, Taipei, ma senza annunciarla o commentarla.

La Casa Bianca si è trovata in una situazione difficile. Da un lato, dobbiamo salvarci prima delle elezioni, e dall'altro, prevenire una guerra o un aumento dello scontro, che ora non giova a nessuno, ha concluso.

L'escalation del conflitto tra Cina e Taiwan: in breve

  • Di recente l'ambasciatore cinese in Francia ha affermato che il suo Paese potrebbe restituire Taiwan “con ogni mezzo”. In particolare si parla di raggiungere l'obiettivo con mezzi militari.
  • La minaccia di un attacco cinese a Taiwan è stata valutata dal Ministero della Difesa giapponese come molto alta. Taiwan ha lavorato per rafforzare ulteriormente i suoi sforzi di autodifesa dall'invasione russa dell'Ucraina.
  • I cinesi sono stati entusiasti della visita annunciata della presidente della Camera degli Stati Uniti Nancy Pelosi a Taiwan. Sono ricorsi alle minacce di abbattere un aereo americano, dopodiché Taiwan ha sollevato combattenti in cielo.
  • Secondo l'attivista russo per i diritti umani Mark Feigin, è vantaggioso per Mosca fomentare un conflitto. Per lei, questa è un'opportunità per distogliere l'attenzione da un'invasione su vasta scala dell'Ucraina.
  • Lo sviluppo di un conflitto militare riguarderà anche l'Ucraina. Si stanno valutando diversi scenari.

Taiwan è pronta per la guerra – Kharitonov: guarda il video

Ogni “Calibro” abbattuto è vite salvate: la cosa principale dall'indirizzo di Zelensky per l'8 agosto

Zelensky si è rivolto agli ucraini/OPVladimir Zelensky ha affermato che dopo la guerra non ci dovrebbero essere conflitti fumanti o Read more

Leave a Reply