Chi vince: quali stati stanno dalla parte della Cina e perché gli USA sostengono Taiwan

Chi vince: quali stati stanno dalla parte della Cina e perché gli Stati Uniti supportano Taiwan

Chi sostiene la Cina e chi sostiene Taiwan/Channel 24 Collage

La tensione in Cina e Taiwan è in aumento. La comunità internazionale è divisa su questo tema: qualcuno sostiene l'idea dell'invasione dell'isola da parte di Pechino e qualcuno, al contrario, promette sostegno a Taipei.

ShareFbTwiTelegramViberShareFbTwiTelegramViber

Taiwan è anche supportata da quei paesi che non la riconoscono ufficialmente l'indipendenza e sostengono la “politica della Cina unica”. Da che parte sta il mondo adesso, leggi nel materiale Canale 24 .

Sostegno a Cina e Taiwan a livello di riconoscimento

Dopo la fine della guerra civile e il sconfitta del partito del Kuomintang, che andò a Taiwan, infatti, si formarono 2 Cine nel mondo: la Repubblica popolare cinese sulla terraferma, sotto il dominio dei comunisti, e la Repubblica cinese, un paese democratico sull'isola di Taiwan.

Pertanto, nel mondo è emersa una “politica della Cina unica”: i paesi, riconoscendo la RPC, hanno interrotto le relazioni diplomatiche con Taiwan e viceversa.

La maggior parte dei paesi del mondo riconosce la RPC, che controlla la terraferma e rivendica il suo diritto sulle isole nel Mar Cinese Meridionale, che sono sotto il controllo della Repubblica di Cina. L'indipendenza di Taiwan è riconosciuta da 15 paesi:

  • Belize;
  • Eswatini;
  • Guatemala;
  • Haiti;
  • < li> Città del Vaticano;
  • Honduras;
  • Isole Marshall;
  • Nauru;
  • Palau;
  • Paraguay;
  • Saint Kitts e Nevis;
  • Santa Lucia;
  • Saint Vincent e Grenadine;
  • Haiti;
  • Tuvalu;

Tuttavia, se pensi che tutto sia così semplice e altri paesi semplicemente riconoscono solo Cina, ti sbagli. La maggior parte dei paesi del mondo, inclusi USA, Canada, Messico, Germania, Francia, Gran Bretagna, Francia, Germania, Brasile, Giappone, Australia, India, ecc., nonostante la “politica della Cina unica” e il riconoscimento della Cina, stanno collaborando attivamente con Taiwan. Cioè, hanno relazioni diplomatiche non ufficiali.

Vale la pena notare che l'Ucraina non è ufficialmente inclusa in questo numero di paesi, tuttavia, con l'inizio di un'invasione su vasta scala, Taipei sta fornendo un serio sostegno finanziario al nostro paese.

Perché gli Stati Uniti supportano Taiwan

Dopo che 2 Chinas sono apparse nel mondo, la maggior parte dei paesi del mondo ha sostenuto Taiwan, poiché la RPC è uno stato comunista. Tuttavia, Pechino riuscì a convincere l'ONU che era lui a rappresentare gli interessi della Cina, così nel 1971 Taiwan perse il suo seggio nel Consiglio di sicurezza dell'ONU e occupò la RPC.

Un altro colpo fu che nel 1979 il Gli Stati Uniti hanno riconosciuto la RPC e hanno stabilito relazioni diplomatiche con Pechino. Il numero degli alleati di Taiwan è costantemente diminuito. Ora sono 15, ma l'Honduras prevede di abbandonare i legami con Taipei e di stabilire relazioni con Pechino.

Tuttavia, sullo sfondo della minaccia di un'invasione militare, Washington ha dichiarato di essere pronta a fornire assistenza militare a Taiwan. Una tale posizione può sembrare strana sullo sfondo del fatto che gli Stati Uniti non riconoscono l'indipendenza di Taiwan.

Inoltre, la democrazia regna ancora a Taiwan. Pertanto, gli Stati Uniti hanno deciso di non cambiare il loro status di difensori della democrazia nel mondo.

Tuttavia, le dichiarazioni del presidente degli Stati Uniti Joe Biden sono contraddittorie: parlando di sostegno a Taiwan, il leader della Casa Bianca nota che “una politica cinese” a cui Washington aderisce.

Dopo l'atterraggio a Taiwan, il presidente della Camera Nancy Pelosi ha sottolineato che gli Stati Uniti sostengono lo status quo di Taiwan e si oppongono ai tentativi unilaterali di cambiarlo.

della sua posizione

Oltre agli Stati Uniti, la Germania ha annunciato il suo sostegno a Taiwan. In una conferenza delle Nazioni Unite il 2 agosto, il ministro degli Esteri tedesco Annalena Burbock ha affermato che Berlino sostiene Taiwan e lo farà in caso di attacco cinese.

In Svizzera, che era neutrale nei conflitti mondiali prima della piena invasione dell'Ucraina, hanno minacciato Pechino di sanzioni in caso di attacco a Taiwan.

Allo stesso tempo, la portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova ha tradizionalmente accusato gli Stati Uniti di presunte provocazioni e ha affermato che la Russia ha pienamente sostiene la Cina.

nella RPDC. Inoltre, si sentono parole di sostegno alla Cina dalla Bielorussia e dall'Iran.

Allo stesso tempo, l'Ucraina non ha espresso una posizione ufficiale sulla minaccia di guerra tra Cina e Taiwan. Non sorprende: l'Ucraina si oppone ai conflitti militari, ma ora c'è una guerra sul nostro territorio.

Gli occupanti non possono spostare attrezzature pesanti, – OK “Sud” sui ponti rotti

Gli occupanti non possono spostare attrezzature pesanti a causa di attacchi APU/Channel 24 CollageLe nostre forze armate ucraine stanno infliggendo Read more

Prigozhin è scomparso dopo aver colpito la base Wagner a Popasna, ex ufficiale della SBU

Dopo l'attacco dell'APU a Popasna, Yevgeny Prigozhin è scomparso/Collage di Channel 24I militari delle forze armate ucraine studiano il pubblico Read more

Leave a Reply