È decollato l'aereo che ha portato Pelosi in Malesia: 200mila persone osservano il movimento

L'aereo che ha portato Pelosi in Malesia ha preso il volo: 200.000 persone stanno guardando il movimento

263.000 persone stanno guardando l'aereo con il collage Pelosi/Canale 24

Il relatore della Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti Nancy Pelosi ha lasciato la capitale malese Kuala Lumpur in aereo. È prevista una visita a Taiwan.

ShareFbTwiTelegramViberShareFbTwiTelegramViber

Secondo il tracker di volo Flightradar24, 263.000 persone in tutto il mondo stanno guardando l'aereo di Pelosi. Il tracker ha mostrato tali dati alle 12:30 del 2 agosto.

Tuttavia, Reuters ha notato che non ci sono ancora informazioni verificate se Pelosi e la sua delegazione siano a bordo dell'aereo.

Il motivo dell'attenzione all'aereo

Pelosi è andato in visita in Asia il 30 luglio. Nel piano ufficiale, l'oratore ha notato che avrebbe visitato Malesia, Corea del Sud, Singapore e Giappone. Tuttavia, in seguito sono emerse informazioni su un altro paese: Taiwan.

I media hanno riferito che Pelosi sarebbe arrivato a Taiwan nella tarda serata del 2 agosto. Il giorno successivo visiterà il parlamento e incontrerà il presidente Tsai Ing-wen. Tuttavia, gli esperti ritengono che la visita potrebbe non essere ufficiale e non andrà oltre l'aeroporto.

Minacce della Cina

Pechino ha reagito bruscamente alla notizia della visita di Pelosi. In precedenza, le autorità cinesi hanno dichiarato la loro intenzione di “riprendersi” Taiwan con qualsiasi mezzo.

In Cina, hanno minacciato di abbattere l'aereo con Pelosi. Hanno annunciato esercitazioni militari.

Racing “terroristi numero 1”, ovvero quello che Putin ha già superato bin Laden

Putin ha urgente bisogno di riconquistare gli allori della superiorità nel terrorismo di bin Laden/Getty ImagesSembra che quando gli Stati Read more

Munizioni per NASAMS e nuovi giavellotti: gli USA annunciano un nuovo pacchetto di aiuti per l'Ucraina

Gli Stati Uniti forniranno nuovi aiuti militari/Channel 24 Collage L'Ucraina continua a ricevere aiuti dagli Stati Uniti d'America. Il nuovo Read more

Leave a Reply