Il 110° giorno: il padre del marinaio deceduto sull'incrociatore “Moskva” ha ricevuto un certificato di morte di suo figlio

Il 110° giorno: il padre del marinaio deceduto sull'incrociatore Moskva ha ricevuto un certificato di morte per suo figlio

L'affondamento dell'incrociatore Moskva/Foto da fonti aperte< p _ngcontent-sc85= "" class="news-annotation">Ad aprile, grazie a precisi attacchi delle Forze armate ucraine, l'incrociatore Moskva, che trasportava decine di marinai russi, affondò. La parte russa ha annunciato la morte di un solo militare e ha riconosciuto disperso tutto il resto. E solo ora, dopo più di 3 mesi di guerra, un padre ha ricevuto il certificato di morte del figlio.

ShareFbTwiTelegramViberShareFbTwiTelegramViber

Padre Dmitry Shkrebets, il cui figlio era considerato scomparso dopo l'affondamento dell'incrociatore Moskva, ha affermato di aver ricevuto un certificato di morte per suo figlio. Ciò è accaduto già il 110° giorno dopo l'incidente.

“Ieri a Sebastopoli, nella Camera degli Ufficiali, il 110° giorno dopo la morte di mio figlio, ho ricevuto un certificato di sua morte”, ha scritto il padre del marinaio.

Shkrebets ha aggiunto al post sul social network VKontakte un documento pubblicato dall'ufficio del registro del distretto Leninsky di Sebastopoli e datato 27 luglio. La data di morte di Yegor Shkrebets è il 13 aprile 2022– il giorno in cui si è saputo dell'affondamento dell'incrociatore “Moskva”.

Per tutto questo tempo – 110 giorni – Yegor Shkrebets era considerato disperso. Dopotutto, il Ministero della Difesa russo ha ufficialmente riconosciuto la morte di un solo marinaio, nonostante il fatto che le famiglie dei militari dell'incrociatore abbiano segnalato decine di dispersi.

Cosa si sa sull'affondamento della Moskva: la cosa principale

  • L'incrociatore Moskva, l'ammiraglia della flotta del Mar Nero, affondò il 14 aprile. Le prime notizie dell'incendio sono apparse il 13 aprile. Successivamente, si è saputo che due missili ucraini Neptune hanno colpito la nave, a seguito della quale è affondata.
  • Secondo il ministero della Difesa russo, si è verificato solo un incendio sull'incrociatore, che ha portato alla detonazione della testata. Successivamente, la Russia ha ammesso che la nave è affondata, ma stanno ancora cercando di nascondere le cause e la perdita di personale.
  • Al momento in cui il missile ucraino ha colpito, c'erano circa 510 membri dell'equipaggio sulla nave. Secondo analisti militari, almeno la metà di loro è morta.
  • Tuttavia, la Russia ha ufficialmente riconosciuto la morte di un solo soldato della “Mosca” – il guardiamarina Ivan Vakhrushev. Altri 27 militari sono considerati “dispersi”.
  • Aggiungiamo che l'incrociatore russo “Moskva” è l'ammiraglia della flotta russa del Mar Nero, che, il primo giorno di guerra, il 24 febbraio, ucraino guardie di frontiera inviate in una direzione ben nota: “Nave militare russa, vaffanculo”.
La situazione a Bakhmut si sta deteriorando, ci sono più bombardamenti, – vicesindaco

La situazione a Bakhmut è molto difficile/Collage 24 canali< strong _ngcontent-sc85= ""> Gli invasori russi non smettono di cercare di Read more

Taiwan afferma di aver trovato 66 aerei cinesi e 14 navi dentro e intorno allo stretto

Ci sono 66 aerei e 14 navi cinesi/Xinhua nello stretto di Taiwan< p _ngcontent-sc85="" class="news-annotation">La situazione intorno a Taiwan rimane Read more

Leave a Reply