“Non vuole combattere, ma dovrà difendersi”: Klimkin ha confrontato il potenziale di combattimento di Moldova e Pridnestrovie

Solo ora ha Il presidente Maia Sandu ha iniziato a combattere contro l'influenza russa.< /strong>

La Moldova ha forze armate molto piccole, i cittadini di questo paese non vogliono combattere. Ma la sicurezza dell'Ucraina dipende anche dalla sicurezza della Moldova.

L'ex ministro degli Affari esteri Pavel Klimkin lo ha affermato durante un'intervista nell'ambito dei Talks about the Important project su TSN.ua.

“In Transnistria ci sono forze speciali controllate dall'FSB. In Moldova nessuno vuole combattere. Tuttavia, se devi difendere il Paese, devi farlo – una storia molto semplice. Solo ora, il presidente Maia Sandu sta prendendo passi coerenti: sta combattendo duramente contro l'influenza russa”. La “misura russa” deve essere abolita anche in Moldova. Questa è la nostra principale priorità di sicurezza. Non c'è sicurezza in Moldova e non c'è sicurezza nemmeno in Ucraina”, ha detto Klimkin.

Ricordiamo che il GNSU ha mostrato un video di come è pronto ad affrontare il nemico in caso di una presunta offensiva dalle truppe russe della cosiddetta Transnistria.

Leggi anche:

Pubblicità

Leave a Reply