In Italia la proprietà dell'architetto di “Palazzo di Putin” è stata arrestata per 141 milioni di euro

In Italia è stata arrestata la proprietà dell'architetto di

In Italia è stata arrestata la proprietà dell'architetto di “Palazzo di Putin”/RosSMI

Le autorità italiane hanno sequestrato la proprietà dell'architetto del “Palazzo di Putin” a Gelendzhik per oltre 140 milioni di euro.

CondividiFbTwiTelegramViberCondividiFbTwiTelegramViber

La Guardia di Finanza d'Italia ha sequestrato i beni di Lanfranco Cirillo per 141 milioni di euro. È lui l'architetto del famoso “Palazzo di Putin” vicino a Gelendzhik.

È vero, la Guardia di Finanza non fa nomi, ma i media italiani hanno scoperto di chi stanno parlando.

p>

Elicottero, case e persino Picasso: l'architetto Putin ha una proprietà interessante

L'elenco dei beni sequestrati di Lanfranco Cirillo comprende: case, un elicottero, una banca beni, denaro, gioielli e opere d'arte di valore come Picasso, Cézanne, dove ci sono Chirico, Fontan e Kandinsky.

L'arresto di proprietà non è correlato a sanzioni

Si segnala che l'immobile è stato sequestrato a causa del caso di violazioni fiscali, riciclaggio di denaro e trasferimento fittizio di beni. Cirillo è sospettato di non aver dichiarato decine di milioni di euro di reddito tra il 2013 e il 2019. Il dipartimento sospetta che l'architetto lo abbia fatto con una fittizia registrazione della residenza in un altro paese.

Un fatto interessante è che il caso ha iniziato ad essere indagato dopo che un elicottero targato russo è stato trovato in provincia di Brescia che aveva non ha superato nessuna procedura doganale.

p>

Ricordiamo che, secondo gli esperti, il palazzo di Putin costa almeno 100 miliardi di rubli russi. Sebbene il dittatore non abbia una pagnotta d'oro, ha tre eliporti, una camera da letto privata di 260 metri, una stanza “sporca” di 18 quadrati, un'aqua disco, il suo teatro e anfiteatro, una casa da tè e molto altro che non ha adattarsi alla testa. Si può immaginare quali fondi siano stati investiti non solo nell'edilizia, ma anche nel silenzio degli stessi architetti, costruttori, ecc.

Tikhanovskaya ha annunciato la creazione di un governo bielorusso di transizione

proteggere l'indipendenza e la sovranità della Bielorussia; rappresentare gli interessi nazionali; disoccupare effettivamente il paese; ripristinare la legge e l'ordine Read more

Tikhanovskaya ha annunciato la creazione di un governo bielorusso di transizione

proteggere l'indipendenza e la sovranità della Bielorussia; rappresentare gli interessi nazionali; disoccupare effettivamente il paese; ripristinare la legge e l'ordine Read more

Leave a Reply