L'Estonia avvia il divieto di visti turistici per i russi verso i paesi dell'UE

L'Estonia avvia il divieto di visti turistici per i russi verso i paesi dell'UE

L'Estonia avvia il divieto di visti turistici per i russi verso i paesi dell'UE/Collage 24 canali

L'Estonia avvierà un divieto totale del rilascio di visti turistici ai cittadini russi nei paesi dell'UE. La proposta dovrebbe essere presentata entro la prossima settimana.

ShareFbTwiTelegramViberShareFbTwiTelegramViber

Il Ministro degli Affari Esteri della Repubblica di Estonia Urmas Reinsalu ha condiviso questi piani. Lo ha riferito Canale 24 con riferimento al suo briefing generale con il ministro degli Esteri ucraino Dmitry Kuleba il 3 agosto. Il fatto che l'Estonia abbia tali piani per i visti per i russi nell'UE è diventato noto alla fine di luglio.

Il ministro considera colpevoli tutti i russi

< p> Reinsalu, innanzitutto, ha detto che lo ritiene possibile. E ha spiegato la necessità di un passo così decisivo con il fatto che non solo le autorità del Cremlino, ma anche tutti i cittadini russi sono responsabili del terrore russo. Dopotutto, sono stati loro che, a causa della loro passività, hanno permesso che si verificasse un genocidio in Europa nel 21° secolo.

Presto, nelle prossime settimane, presenteremo questa proposta nazionale di divieto del visto (canale 24 per i russi nell'UE). L'Estonia lo ha già fermato. Non rilasciamo visti turistici ai russi dalla primavera. E ora chiediamo agli altri paesi europei che non l'hanno ancora fatto di farlo, ha affermato il ministro.

Gli aspetti principali della necessità di vietare i visti ai russi

Crede che ci sono due aspetti. La prima è morale: mentre la guerra è in corso e centinaia di bambini muoiono a causa delle bombe russe, i russi possono viaggiare in diversi paesi per motivi turistici.

Il secondo aspetto, a suo avviso, è pratico . Ora bisogna dimostrare agli abitanti di questo paese criminale che la guerra riguarda ciascuno di loro. Il Cremlino cerca di evitare l'impatto della guerra su alcuni settori della società russa, affermando che la guerra viene combattuta sul territorio dell'Ucraina. E le persone continuano ad andare nella loro casa di campagna, in Europa, possono continuare a vivere. Dobbiamo fermare tutto questo”, ha riassunto Reinsalu.

Tikhanovskaya ha annunciato la creazione di un governo bielorusso di transizione

proteggere l'indipendenza e la sovranità della Bielorussia; rappresentare gli interessi nazionali; disoccupare effettivamente il paese; ripristinare la legge e l'ordine Read more

Tikhanovskaya ha annunciato la creazione di un governo bielorusso di transizione

proteggere l'indipendenza e la sovranità della Bielorussia; rappresentare gli interessi nazionali; disoccupare effettivamente il paese; ripristinare la legge e l'ordine Read more

Leave a Reply