“Non avremmo dovuto combattere”: in Russia un autista di minibus ha cacciato un occupante senza gambe che si era rifiutato di pagare il biglietto

"Bisogna non combattere": in Russia, un autista di minibus ha cacciato un occupante senza gambe che si rifiutava di pagare il biglietto

In Russia, un autista di minibus ha rifiutato di trasportare gratuitamente un occupante senza gambe, che ha affermato di aver perso le gambe in guerra.

A questo, l'invasore senza gambe ha detto all'autista che si sarebbe sbagliato , perché la Russia stava combattendo contro i “nazisti”. Allo stesso tempo, i passeggeri del minibus hanno solo deriso l'occupante senza gambe.

Il video dell'incidente è pubblicato sui canali di Telegram.

Internet rileva che l'incidente è avvenuto nel Città russa di Pskov. Lì l'autista dell'autobus si è rifiutato di trasportare l'occupante gratuitamente. C'è stata una scaramuccia tra l'autista del minibus e l'invasore:

I passeggeri del minibus non hanno aiutato l'invasore russo, ma piuttosto hanno riso di lui e hanno chiesto all'autista di allontanare l'occupante senza gambe per continuare il bus. Poi l'autista dell'autobus ha preso una mazza e ha costretto l'occupante ad allontanarsi dall'autobus.

Ricorda che il giornalista Vladimir Zolkin ha chiamato la donna russa e ha detto che la sua amata era in cattività. Zolkin l'ha invitata a parlare con il prescelto. Tuttavia, la donna ha detto di essere molto impegnata e ha chiesto di richiamare dopo le 21:00. Tale affermazione ha in qualche modo sbalordito i militari della Federazione Russa.

Pubblicità

Gli occupanti non possono spostare attrezzature pesanti, – OK “Sud” sui ponti rotti

Gli occupanti non possono spostare attrezzature pesanti a causa di attacchi APU/Channel 24 CollageLe nostre forze armate ucraine stanno infliggendo Read more

Prigozhin è scomparso dopo aver colpito la base Wagner a Popasna, ex ufficiale della SBU

Dopo l'attacco dell'APU a Popasna, Yevgeny Prigozhin è scomparso/Collage di Channel 24I militari delle forze armate ucraine studiano il pubblico Read more

Leave a Reply