Ritorno in URSS: in Russia appariranno negozi inaccessibili ai cittadini comuni

Ritorno in URSS: i negozi inaccessibili ai cittadini comuni appariranno in Russia

Gli analoghi dei negozi sovietici “Beryozka” appariranno nella Federazione Russa, dove le merci venivano vendute solo agli stranieri e solo per valuta estera.

A Mosca e San Pietroburgo verranno aperti negozi, le cui merci saranno inaccessibili ai cittadini comuni.

Il governo del paese aggressore ha adottato la risoluzione corrispondente.

Acquista solo diplomatici, consoli e dipendenti di organizzazioni internazionali, nonché le loro famiglie, potranno acquistare beni lì.

Il decreto ha determinato le regole per il funzionamento dei negozi duty free per i diplomatici. In particolare, solo un'azienda russa può diventarne proprietaria. L'assortimento sarà determinato dal proprietario del negozio.

Ma per quanto riguarda l'alcol, grandi quantità di alcolici per eventi ufficiali verranno vendute nei negozi duty-free su richiesta di missioni diplomatiche, consolati e organizzazioni internazionali. L'applicazione deve indicare lo scopo dell'acquisto e la quantità di alcol richiesta. Deve essere certificato dalla firma del responsabile dell'ente e dal sigillo.

Sarà possibile acquistare qualcosa nei negozi solo al dettaglio e previa presentazione di documenti attestanti la posizione ufficiale e l'accreditamento presso il Ministero degli Affari Esteri.

Nota che c'era un analogo di tali punti vendita in URSS. Questa è una rete di negozi di marca “Beryozka”. Vendevano cibo, vestiti, attrezzature a stranieri in cambio di valuta straniera. Tali negozi furono aperti a Mosca, Leningrado, così come in alcuni grandi centri regionali, città portuali e turistiche. Insieme a Beryozki, operavano l'ucraino Kashtan e il lettone Dzintars, Chinara in Azerbaigian e Ivushka in Bielorussia.

In precedenza, l'esperto ha affermato che nell'economia la Russia sta diventando simile all'URSS.

p>Pubblicità

I tentativi della Russia di ricollegare la centrale nucleare di Zaporizhzhya indicano che non hanno intenzione di farla esplodere, – scienziato politico

Il rischio di indebolire lo ZNPP è estremamente basso, perché gli occupanti vogliono rubare l'elettricità/Collage a 24 canaliIl combattimento non Read more

I tentativi della Russia di ricollegare la centrale nucleare di Zaporizhzhya indicano che non hanno intenzione di farla esplodere, – scienziato politico

Il rischio di indebolire lo ZNPP è estremamente basso, perché gli occupanti vogliono rubare l'elettricità/collage 24 channelIl combattimento non è Read more

Leave a Reply