Chmut ha spiegato perché “Come back alive” ha scelto il turco Baykar per la cooperazione

Chmut ha spiegato perché

Il produttore Bayraktar e “Come back alive” hanno annunciato la cooperazione/canale Collage 24

Il Fondo di soccorso dell'esercito “Come Back Alive” e la compagnia turca Baykar hanno firmato un memorandum di cooperazione. Oltre agli attuali acquisti per il fronte, questo è un progetto separato.

ShareFbTwiTwiTelegramViberShareFbTwiTwiTelegramViber

Informazioni su questo Canale 24ha detto Taras Chmut, un esperto militare e direttore della fondazione di beneficenza Come Back Alive. Il Fondo sta entrando in un nuovo livello sistemico di lavoro con partner internazionali.

Perché Baykar

Come ha spiegato Chmut, i complessi di Bayraktar sono stati acquistati da allora Maggio 2022 TB2 per le esigenze della Main Intelligence Directorate del Ministero della Difesa.

“Dopo la positiva attuazione del primo accordo, su invito della direzione dell'impianto, siamo venuti in Turchia per pensare a possibili punti di futura cooperazione”, ha spiegato.

< p>Secondo lui, tra l'altro, si parla di progetti più grandi. Riguarderanno la ricognizione aerea, nuovi veicoli, veicoli corazzati e altri mezzi per la ricognizione elettronica e il combattimento.

Il complesso Bayraktar TB2 è stato uno di questi progetti, che abbiamo effettivamente tenuto per tre mesi in segreto – fino al momento della sua attuazione, consegna in Ucraina e trasferimento alle truppe, – ha affermato Chmut.

I dettagli non vengono divulgati, ma ci sono sviluppi interessanti

Tutti i dettagli saranno resi pubblici dopo la loro attuazione, perché questo mercato richiede silenzio, non pubblicità. I primi risultati ci sono già: i droni sono già in Ucraina.

Inoltre, ci sono alcuni sviluppi interessanti che sono ora in fase di test. Se avranno successo, da qualche parte ci saranno meno russi.

A proposito, a giugno, gli ucraini in soli 3 giorni hanno raccolto fondi per l'acquisto di quattro Bayraktar. Il Ministero della Difesa avrebbe dovuto contrattare questo “acquisto”, ma la società Baykar ha deciso di fare un regalo, regalando 3 droni per niente.

La Come Back Alive Foundation e il produttore Bayraktar hanno annunciato ufficialmente la loro collaborazione

  • Il direttore della turca Haluk Bayraktar, un produttore di droni Baykar, e Taras Chmut, direttore della Come Back Alive Foundation, hanno firmato un memorandum su un'ulteriore partnership a Istanbul.
  • Le parti hanno non sono stati ancora resi noti i dettagli della futura collaborazione. È noto solo che i partner hanno concordato di “fornirsi reciprocamente un supporto completo per lo sviluppo della cooperazione e l'attuazione di nuovi progetti congiunti”.

Cosa si sa sul fondo

“Torna in vita” è uno dei più grandi fondi di aiuto per i militari ucraini dal 2014. La Fondazione fornisce a tutte le unità militari dispositivi per la visione termica e notturna, sistemi di sorveglianza mobile, droni, kit di sminamento e altre apparecchiature ad alta precisione.

La Fondazione addestra anche cecchini, genieri, artiglieri, operatori di droni e assistenza medica. specialisti.

Tikhanovskaya ha annunciato la creazione di un governo bielorusso di transizione

proteggere l'indipendenza e la sovranità della Bielorussia; rappresentare gli interessi nazionali; disoccupare effettivamente il paese; ripristinare la legge e l'ordine Read more

Tikhanovskaya ha annunciato la creazione di un governo bielorusso di transizione

proteggere l'indipendenza e la sovranità della Bielorussia; rappresentare gli interessi nazionali; disoccupare effettivamente il paese; ripristinare la legge e l'ordine Read more

Leave a Reply