Feigin ha commentato la possibilità di avvelenare il politico russo Chubais da parte del Cremlino

Fejgin ha commentato la possibilità di avvelenamento del politico russo Chubais da parte del Cremlino

Feigin sul possibile avvelenamento di Chubais/Channel 24 Collage

Il politico russo e amico di Putin, Anatoly Chubais, dopo un'invasione su vasta scala è fuggito in Occidente, è in ospedale. Si può presumere che possa essere stato avvelenato. Ma non ci sono prove.

ShareFbTwiTelegramViberShareFbTwiTelegramViber

L'attivista russo per i diritti umani Mark Feygin ne ha parlato a Channel 24. Secondo lui, non ci sono prove verificate che Chubais possa essere stato avvelenato. Inoltre, l'ospedale ha dichiarato che la malattia del politico russo non è mortale.

Se discuti se loro (il Cremlino – Canale 24) potrebbero o potrebbero avvelenare Chubais, allora non lo escluderei. Non si tratta di uccidere un avversario politico o una vittima di persecuzioni politiche. Come scrivono i classici, sapeva troppo, dice Feigin.

Chubais ha informazioni colossali

Chubais ha davvero un enorme carico di informazioni. È al potere da decenni, quindi ha chiaramente molte informazioni su Putin, la sua cerchia e il denaro. Fino a poco tempo, Chubais era un consigliere del dittatore russo su base volontaria.

Secondo Feigin, si sono incrociati con Chubais nella Duma di Stato russa nel periodo 1993-1996. Allora quest'ultimo era considerato un carrierista cinico e astuto, il cui compito principale è la carriera e il denaro.

Feigin osserva che in Russia ci sono stati casi in cui ” inaspettatamente” i politici che decisero di buttarsi giù da tutto stavano morendo. Così, nel 2015 a Washington, Mikhail Lesin, che ha lavorato sia sotto Eltsin che sotto Putin, è stato picchiato a morte. Lo stesso può essere con Chubais. Ma nessuna conferma.

Perché Chubais ha lasciato la Russia dopo un'invasione su vasta scala

Feigin crede che Chubais sia una persona piuttosto astuta e piena di risorse. Pertanto, poteva capire che “la nave della Russia iniziò ad affondare”. Inoltre, Chubais è associato ai rappresentanti del Partito Democratico degli Stati Uniti. Si può presumere che abbia ricevuto la cosiddetta pensione in Occidente per un motivo. E per qualche informazione.

“È una figura troppo sensibile che l'ha appena presa e si è ritirata in Italia. Ammetto che ha avuto l'opportunità di rimanere all'evento, ma non ci si illude. Chubais ce l'ha ancora “Non parlare pubblicamente contro la guerra. Penso che il Cremlino lo abbia avvertito: se dice pubblicamente tutto, i suoi parenti, amici, la capitale russa si sentiranno male”, crede Feigin a ovest. Ora è in terapia intensiva per motivi di salute: gli è stata diagnosticata la sindrome di Guillain-Barré. Non c'è pericolo di vita: Chubais non può camminare da solo, ma può parlare. È in condizioni moderate.

Racing “terroristi numero 1”, ovvero quello che Putin ha già superato bin Laden

Putin ha urgente bisogno di riconquistare gli allori della superiorità nel terrorismo di bin Laden/Getty ImagesSembra che quando gli Stati Read more

Munizioni per NASAMS e nuovi giavellotti: gli USA annunciano un nuovo pacchetto di aiuti per l'Ucraina

Gli Stati Uniti forniranno nuovi aiuti militari/Channel 24 Collage L'Ucraina continua a ricevere aiuti dagli Stati Uniti d'America. Il nuovo Read more

Leave a Reply