Gli invasori hanno colpito una struttura infrastrutturale nei sobborghi di Zaporozhye

Gli occupanti hanno colpito struttura infrastrutturale nella periferia di Zaporozhye

Il nemico ha bombardato la periferia di Zaporozhye/Channel 24

Russia ha attaccato le città ucraine nella notte del 5 agosto. Anche Zaporozhye è stato attaccato.

ShareFbTwiTwiTelegramViberShareFbTwiTwiTelegramViber

Hanno colpito una struttura infrastrutturale in periferia. Lo ha annunciato il segretario del consiglio comunale di Zaporizhzhia Anatoly Kurtev.

Stasera, durante un raid aereo, gli invasori hanno sparato contro una delle infrastrutture della periferia di Zaporozhye, ha confermato.

< p> Secondo Kurtev, a seguito di un attacco nemico, l'attrezzatura di produzione è stata danneggiata. Non ci sono state vittime.

Il funzionario ha chiesto ancora una volta una risposta obbligatoria a tutti gli avvisi di pericolo aereo. Ha ricordato che la mattina del 4 agosto, durante l'allarme, si sono verificati due arrivi in ​​città.

Bombardamento delle città ucraine

  • Nuovi arrivi sono registrati quotidianamente in diverse parti del nostro paese. Nella notte del 5 agosto sono stati segnalati attacchi in diverse città contemporaneamente. C'è stato un massiccio raid aereo in tutto il paese. Gli occupanti hanno attaccato Mykolaiv, Zaporozhye, Nikopol e la regione di Kharkiv.
  • Anche la sera del 4 agosto, gli invasori hanno bombardato senza pietà Kharkov. Hanno attaccato Shevchenkovsky e le regioni industriali. In precedenza si sapeva che le vittime erano tre: 2 uomini e 1 donna. In generale, Kharkiv è davvero sotto attacco ogni giorno.
  • E la mattina del 5 agosto, le esplosioni hanno scosso Nikolaev per la seconda volta quella notte. Suonavano in uno dei quartieri della città. Il sindaco Alexander Senkevich si è rivolto ai residenti. Ha chiesto ai cittadini di restare a casa.
Ogni “Calibro” abbattuto è vite salvate: la cosa principale dall'indirizzo di Zelensky per l'8 agosto

Zelensky si è rivolto agli ucraini/OPVladimir Zelensky ha affermato che dopo la guerra non ci dovrebbero essere conflitti fumanti o Read more

Leave a Reply