Lotta congiunta al terrorismo, una “nuova pagina” nelle relazioni e nel grano: di cosa hanno parlato Putin ed Erdogan per più di 4 ore

Lotta congiunta al terrorismo,

Venerdì 5 agosto il presidente turco Recep Tayyip Erdogan è volato a Sochi per colloqui con il presidente russo Vladimir Putin.

Uno degli argomenti principali è stato l'esportazione dell'Ucraina grano, che è stato sbloccato con successo con la partecipazione attiva della Turchia. Altre questioni discusse sono il pagamento parziale del gas russo in rubli, la centrale nucleare di Akkuyu e la situazione in Siria.

Lo riferiscono i media turchi, i media russi e il sito web del Cremlino.

< p>Le trattative sono proseguite su 4 ore a porte chiuse. Il sito web del Cremlino ha pubblicato i discorsi di apertura dei presidenti prima dell'incontro. In particolare, si segnala che il leader turco, prima di incontrare Putin, ha dichiarato: “Credo che apriremo una nuova pagina nelle nostre relazioni turco-russe. Questo vale anche per l'energia, questo è particolarmente vero per il “corridoio del grano” attraverso il Chernoye il mare dove abbiamo mosso i nostri passi”.

Il Financial Times riporta che Erdogan ha elogiato i risultati dell'incontro su politica, economia e commercio.

Secondo il portavoce di Putin, Dmitry Peskov, i presidenti hanno adottato una dichiarazione congiunta dopo i colloqui. In particolare, afferma che gli accordi di Istanbul devono essere pienamente attuati, “compresa l'esportazione senza ostacoli di grano russo, fertilizzanti e materie prime per la loro produzione”.

Inoltre, secondo la dichiarazione, Erdogan e Putin hanno tenuto ampie consultazioni volte ad aumentare il volume degli scambi tra i due paesi in conformità con gli obiettivi stabiliti e su base equilibrata, sviluppando relazioni nei settori economico ed energetico in un quadro di reciprocità, così come la cooperazione a lungo termine in tali settori., come i trasporti, il commercio, l'agricoltura, l'industria, la finanza, il turismo e l'edilizia.

Secondo l'edizione turca Anadolu, i presidenti della Federazione Russa e della Turchia , a seguito di una conversazione, hanno deciso di combattere tutte le “organizzazioni terroristiche in Siria”.

p>

“Il presidente Erdogan e Putin hanno sottolineato il loro forte impegno per la sovranità, l'integrità territoriale e l'unità nazionale della Libia. Notando dell'importanza di tenere elezioni libere, eque e credibili basate sul più ampio consenso possibile tra i libici, i due leader hanno ribadito che il loro sostegno è tenuto sotto gli auspici dell'ONU”, scrivono i media turchi.

< p>Ricordiamo che il presidente turco Recep Tayyip Erdogan è volato a Sochi, dove ha tenuto colloqui con il suo omologo russo Vladimir Putin.

Argomenti correlati:

Pubblicità

Durante l'allarme nella regione di Kharkiv, si sono sentite esplosioni, il nemico ha sparato su Manganets nella regione di Dnipropetrovsk

Sono state udite esplosioni nelle regioni di Kharkiv e Dnipropetrovsk/Canale 24La notte dell'8 agosto, molto probabilmente gli occupanti hanno attaccato Read more

“Qui ci sarà terra russa o un deserto bruciato”: il comandante del nemico allo ZNPP è rimasto scioccato dalla dichiarazione

Gli occupanti hanno rilasciato una dichiarazione scioccante/Collage di Channel 24un comandante russo ha rilasciato una dichiarazione sulla centrale nucleare di Read more

Leave a Reply