MAN, Osvitoria, EdEra, UNESCO e UNICEF: che tipo di assistenza viene fornita alle scuole ucraine

MAN, Osvitoriya, EdEra, UNESCO e UNICEF: che tipo di assistenza viene fornita alle scuole ucraine

Come le organizzazioni e i sostenitori aiutano le scuole ucraine/Unsplash

In risposta alle sfide della guerra, il sistema educativo ucraino è stato rapidamente modernizzato: la piattaforma educativa è disponibile per bambini di qualsiasi età in qualsiasi parte del mondo.

CondividiFbTwiTelegramViberCondividiFbTwiTelegramViber

“La guerra ha lasciato milioni di bambini ucraini senza l'opportunità di studiare e ha causato una grave distruzione delle infrastrutture educative. Tuttavia, grazie a progetti di volontariato e mecenati, gli educatori stanno compiendo sforzi titanici per far apparire l'Ucraina come un paese di persone illuminate dopo la vittoria e decenni dopo”, scrive Novoe Vremya. su come la comunità educativa ucraina e le moderne tecnologie aiutano i bambini a non perdere tempo a causa della guerra, che dovrebbe essere utilizzato per l'istruzione.

Come le organizzazioni e i sostenitori aiutano le scuole ucraine

Accademia Minore delle Scienze dell'Ucraina

Tali progetti sono supportati da influenti organizzazioni umanitarie internazionali UNESCO e UNICEF. Uno dei loro partner è l'Accademia Minore delle Scienze dell'Ucraina: la sua piattaforma digitale include lezioni, conferenze e incontri, il cui numero settimanale raggiunge i 30 eventi. Il presidente della IAS Stanislav Dovgy incontra regolarmente i capi delle organizzazioni internazionali per lo sviluppo umanitario in cerca di supporto per progetti educativi e i suoi figli Oles e Oksana lavorano insieme a progetti educativi della IAS, come, ad esempio, il Museo della scienza al VDNKh, che è estremamente popolare tra Kiev.

MAS, Osvitoria, EdEra, UNESCO e UNICEF: che tipo di assistenza viene fornita alle scuole ucraine

Museo della scienza a VDNKh/Foto di MAS< /em>

Ora i piani della famiglia Dovgykh e di MAN sono centri scientifici ed educativi simili in altre grandi città ora sicure nell'Ucraina occidentale. A Leopoli, questo è già aperto, Chernivtsi e Uzhgorod sono considerate le prossime località. A causa della guerra, un gran numero di bambini e giovani è ora concentrato lì, riferiscono i giornalisti della testata.

Oles Dovhyy assicura che dopo la guerra, la sua famiglia si sforzerà di sviluppare ulteriormente i musei della scienza in tutta l'Ucraina, nonché di creare un campus per attrarre partner come la NASA e il CERN in Ucraina. Di recente, la IAS ha organizzato conferenze di cinquanta premi Nobel che, nell'ambito di questo progetto unico, hanno comunicato con studenti ucraini di età diverse.

MAN, "Osvitoria" , EdEra, UNESCO e UNICEF: che tipo di assistenza viene fornita alle scuole ucraine

Stanislav Dovgy all'inaugurazione del Museo della Scienza/Foto di MAN

EdEra

< p>Le piattaforme educative online aiutano i bambini ucraini a studiare normalmente, quindi sono raccomandati dal ministero competente, rendendoli popolari su una pagina speciale del loro sito Web ufficiale.

Nell'elenco troviamo un altro grande progetto innovativo: EdЕra.< /p>

“Si tratta di un ecosistema online per la formazione e lo sviluppo di scolari ed educatori. Le sue opportunità sono disponibili sia per chi si trova in Ucraina sia per chi ha dovuto lasciare la propria casa a causa della guerra. L'obiettivo del progetto è rendere l'educazione di alta qualità e accessibile a tutti.Tutti i corsi qui sono gratuiti, tuttavia, dopo averli completati, tutti possono ringraziare con una donazione.Prendono molto sul serio la formazione qui: un corso di lezioni, compiti e i soliti esami “- descrive HB online learning sistema.

L'iniziativa professionale EdCamp Ukraine riunisce 40.000 professionisti nel campo dell'istruzione. Tra i suoi partner figurano il Fondo delle Nazioni Unite per la popolazione e il Programma delle Nazioni Unite per lo sviluppo, la delegazione dell'UE in Ucraina e l'ambasciata statunitense. L'organizzazione sta implementando campi di apprendimento e sviluppo online per studenti di tutte le età.

MAN, "Osvitoriya", EdEra, UNESCO e UNICEF: che tipo di assistenza è fornito alle scuole ucraine

Campi educativi e di sviluppo online per scolari ucraini/Foto di Unsplash

“Osvitoria”

Anche la comunità pubblica “Osvitoria” ha aperto il suo fronte per salvare l'istruzione. Secondo lui, circa 7 milioni di bambini ucraini hanno sofferto in un modo o nell'altro della guerra e delle sue conseguenze. Ora la piattaforma li sta aiutando tutti a tornare ad apprendere.

Attraverso la cooperazione con partner internazionali, stiamo creando progetti che consentono ai bambini di ricevere un'istruzione di qualità anche durante la guerra, “, afferma la fondatrice Zoya Litvin.

MAN, Osvitoriya, EdEra, UNESCO e UNICEF: che tipo di assistenza viene fornita alle scuole ucraine

Zoya Lytvyn/Foto “Osvitoria”

Tra i nuovi progetti di “Osvitoria” ci sono i webinar di preparazione al NMT, che ha raccolto 2 milioni di visualizzazioni, e oltre 100mila bambini preparati per il multitest sul piattaforma. Ora, con partner internazionali, la community sta creando un prodotto educativo gamificato: un'applicazione mobile per l'apprendimento della lingua e della matematica.

“Puoi trovare modi convenienti per non interrompere lo sviluppo e non interrompere il tuo apprendimento”, prendi nota degli autori della revisione delle piattaforme educative disponibili e spiega il loro valore speciale in questo momento. – Ogni minuto dedicato all'istruzione è un contributo alla vittoria dell'Ucraina, non solo oggi, ma anche decenni dopo la guerra.”

Racing “terroristi numero 1”, ovvero quello che Putin ha già superato bin Laden

Putin ha urgente bisogno di riconquistare gli allori della superiorità nel terrorismo di bin Laden/Getty ImagesSembra che quando gli Stati Read more

Munizioni per NASAMS e nuovi giavellotti: gli USA annunciano un nuovo pacchetto di aiuti per l'Ucraina

Gli Stati Uniti forniranno nuovi aiuti militari/Channel 24 Collage L'Ucraina continua a ricevere aiuti dagli Stati Uniti d'America. Il nuovo Read more

Leave a Reply