“La gente è minacciata”: l'Estonia si prepara a smantellare in segreto i monumenti sovietici

Le autorità estoni hanno creato un gruppo di lavoro sui memoriali, che sta già analizzando il quadro legislativo per lo smantellamento dei monumenti sovietici.

Giovedì 4 agosto la commissione per le viste ha ricevuto dal governo l'incarico di iniziare a preparare un piano per lo smantellamento dei monumenti sovietici e di preparare lo spazio legale necessario per questo.

Lo riporta l'edizione estone di ERR.

Finora è noto il nome del solo capo della commissione è Asko Kivinyuk. Il resto dei membri del comitato non è stato divulgato. La Cancelleria di Stato estone afferma che si tratta di esperti indipendenti coinvolti in lavori tecnici, in particolare nella valutazione del valore ereditario dei monumenti.

“Devono essere indipendenti nel loro lavoro. È ragionevole garantirne l'anonimato e la pace. Il lavoro della commissione non è classificato, presentiamo al pubblico sia il processo di lavoro che le conclusioni finali e speriamo che il risultato di l'opera sarà visibile a tutti”, ha affermato la Cancelleria di Stato.

Vero, il pubblico non sa ancora quando la commissione completerà l'analisi e la mappatura dei monumenti e se tutti potranno vedere il documenti in futuro.

Allo stesso tempo, il governo estone è a conoscenza del lavoro della commissione. Ritiene giusto mantenere segreti i nomi dei membri del comitato in modo che non siano minacciati. Quindi, di recente in Estonia, persone sconosciute hanno dato fuoco a un escavatore di notte, trasportando un obice rimosso dal monumento.

“Le persone sono minacciate, quindi è molto ragionevole che le persone possano svolgere il proprio lavoro in sicurezza e le autorità estoni li proteggono”, dicono alla Cancelleria di Stato.

Vi ricordiamo che a Vilnius, entro la fine dell'estate, sarà smantellato un memoriale presso il più grande luogo di sepoltura dei soldati sovietici in Lituania a il cimitero di Antakalnicheskoe. L'ambasciata russa ha già avvertito Vilnius di possibili misure di ritorsione sui luoghi di sepoltura dei lituani repressi nel territorio della Federazione Russa.

Argomenti correlati:

Pubblicità

Ogni “Calibro” abbattuto è vite salvate: la cosa principale dall'indirizzo di Zelensky per l'8 agosto

Zelensky si è rivolto agli ucraini/OPVladimir Zelensky ha affermato che dopo la guerra non ci dovrebbero essere conflitti fumanti o Read more

Leave a Reply