La polacca Amnesty International ha condannato l'aggressione russa dopo lo scandaloso rapporto dell'organizzazione

Amnesty International polacca ha condannato l'aggressione russa dopo lo scandaloso rapporto dell'organizzazione

L'ufficio polacco di Amnesty International ha condannato l'aggressione russa contro l'Ucraina/Amnesty International

Dopo lo scandaloso rapporto di Amnesty International, l'ufficio polacco ha dichiarato di condannare l'aggressione russa contro l'Ucraina. Dopotutto, gli occupanti effettuano attacchi disumani non solo su singole strutture civili, ma anche su oltre milioni di città e piccoli paesi.

ShareFbTwiTelegramViberShareFbTwiTwiTelegramViber

Ricordiamo che il rapporto dell'organizzazione internazionale per i diritti umani, pubblicato il 4 agosto, ha affermato che i soldati dell'APU avrebbero messo in pericolo i civili. Dicono che i difensori ucraini creino basi e utilizzino armi nelle aree residenziali, comprese scuole e ospedali.

Amnesty International polacca ha condannato le azioni criminali dei russi in Ucraina h2>< p>L'ufficio polacco di Amnesty International ha dichiarato di condannare l'invasione russa dell'Ucraina e di chiedere di ritenere gli occupanti responsabili dei crimini di guerra e delle continue violazioni del diritto internazionale umanitario da parte del paese aggressore.

Da 8 anni, cioè dall'occupazione della Crimea ucraina da parte della Russia, vi ricordiamo che la protezione della popolazione civile durante i conflitti armati è responsabilità di tutte le parti in guerra, afferma la dichiarazione.

Amnesty International ha aggiunto che sin dai primi giorni di guerra, le truppe russe hanno compiuto attacchi disumani non solo su singoli oggetti civili, ma anche su oltre milioni di città, piccoli paesi e villaggi, spesso abitati solo da civili.

“Gli ucraini combattono nel loro paese, difendono il loro stato e le loro famiglie, ovunque siano attaccati dalle truppe russe. Le forze armate dell'Ucraina, con il sostegno dei paesi democratici del mondo, compresa la Polonia, si difendono da attacchi crudeli e ingiusti, combattendo in condizioni diseguali rispetto all'aggressore”, si legge nella dichiarazione.

La conseguenza della guerra è la morte dei militari sul campo di battaglia, così come dei civili che non partecipano alle ostilità dirette e hanno diritto alla protezione secondo il diritto internazionale.

“Amnesty International rileva che nessuna circostanza esonera qualcuno dal rispetto del diritto umanitario internazionale. Indipendenza, imparzialità e ragionevolezza sono i principi fondamentali della nostra organizzazione”, hanno aggiunto gli attivisti per i diritti umani.

Fai attenzione! Nonostante un nuova dichiarazione di condanna delle azioni degli occupanti in Ucraina, il rapporto di Amnesty International sulle forze armate ucraine, che ha suscitato indignazione non solo tra gli ucraini, ma anche tra l'ambasciatrice britannica Melinda Simmons, non è scomparso dal sito web dell'ufficio polacco.< h3>Amnesty International documenta i crimini di guerra degli infedeli russi< /h3>

L'organizzazione si è detta consapevole del fatto che in una guerra difensiva si verificano situazioni in cui la vicinanza delle ostilità complica la garanzia di sicurezza per i civili. Ad esempio, ecco perché chiedono costantemente la massima protezione dei civili in qualsiasi situazione.

Amnesty International documenta costantemente, tra le altre cose, casi di esecuzioni, torture, stupri e rapine commessi da soldati e mercenari russi che hanno raso al suolo le città ucraine, afferma la dichiarazione.

L'organizzazione monitora le violazioni dei diritti umani e del diritto internazionale umanitario ovunque si verifichino, indipendentemente da chi le abbia subite e da chi le stia utilizzando. In particolare, si tratta della guerra in Ucraina. I casi di violazione registrati da Amnesty Internationa riguardano:

  • attacchi mirati o indiscriminati a civili,
  • esecuzioni di civili da parte dell'esercito russo,
  • Russo crimini di guerra, nella regione di Kiev e Mariupol, in particolare,
  • disastri umanitari causati dai bombardamenti regolari e dagli assedi delle città da parte dei russi.

“Fin dall'inizio della guerra, abbiamo accumulato una serie di risultati su attività umanitarie illegali che pubblichiamo sistematicamente, andando avanti nella raccolta di prove di violazioni dei diritti della popolazione civile ucraina”, ha aggiunto l'organizzazione.

Amnesty International riassunto che danno priorità alla garanzia dei diritti umani e alla protezione della vita dei civili. Continueranno a lavorare nel rispetto dei principi universalmente vincolanti del diritto internazionale umanitario.

Tikhanovskaya ha annunciato la creazione di un governo bielorusso di transizione

proteggere l'indipendenza e la sovranità della Bielorussia; rappresentare gli interessi nazionali; disoccupare effettivamente il paese; ripristinare la legge e l'ordine Read more

Tikhanovskaya ha annunciato la creazione di un governo bielorusso di transizione

proteggere l'indipendenza e la sovranità della Bielorussia; rappresentare gli interessi nazionali; disoccupare effettivamente il paese; ripristinare la legge e l'ordine Read more

Leave a Reply