La Russia aveva molte opzioni, ma Putin ha scelto la peggiore

La Russia aveva molte opzioni, ma Putin ha scelto la peggiore

La Russia aveva molte opzioni, ma Putin ha scelto la peggiore/Getty Images

La famosa frase machiavellica “Il fine giustifica i mezzi”. Ma a volte raggiunge un tale livello quando, sullo sfondo dei mezzi (scelti in modo errato), l'obiettivo è generalmente perso anche per l'iniziatore stesso.

ShareFbTwiTelegramViberShareFbTwiTelegramViber

È completamente assorbito dal processo di mezzi e, di conseguenza, ottiene il risultato esattamente opposto con ulteriori problemi causati dall'uomo. La Russia è un classico esempio (basato sulla logica della Federazione Russa, che voleva influenza).

Cosa è successo prima

Guarda il periodo fino al 2014. L'Occidente non ha preteso di limitare in qualche modo la leadership regionale della Federazione Russa. Anche dopo la Georgia nel 2008. La Russia è stata inclusa in tutte le istituzioni occidentali, anche dopo due guerre cecene (soprattutto la seconda).

Per quanto riguarda l'Ucraina, la Russia ha generalmente avuto un'ampia gamma di azioni. Se non avesse bloccato l'Associazione dell'Ucraina con l'UE e l'ALS nel 2013, avrebbe avuto una variante del triangolo Ucraina-Russia-Europa (transito-risorse-tecnologia). E anche dopo il 2014, la variabilità è rimasta in Russia.

La Russia aveva molte opzioni, ma Putin ha scelto la peggiore

Putin aveva diverse opzioni, ma ha scelto la peggiore/Foto di Getty Images

il Cremlino ha scelto la guerra

Ma la Russia ha scelto la guerra, la peggiore opzione possibile (per se stessa). Di conseguenza, tutte le ragioni inverosimili della guerra (l'espansione della NATO, ad esempio) diventano realtà, ma di conseguenza, e non la causa di azioni false (ricatti, minacce e guerre) della stessa Federazione Russa.

Naturalmente, questo torna all'obiettivo originale. È chiaro che qualsiasi protoimpero rivendica la leadership. Ma nel 21° secolo, l'influenza è conquistata da esempi positivi e dalla creazione, e non dalla conquista di territori stranieri e dai tentativi di distruggere altri stati.

Non riesco a capire come siano arrivati ​​a questo. Allo stato di fatto di paese terrorista.

Racing “terroristi numero 1”, ovvero quello che Putin ha già superato bin Laden

Putin ha urgente bisogno di riconquistare gli allori della superiorità nel terrorismo di bin Laden/Getty ImagesSembra che quando gli Stati Read more

Munizioni per NASAMS e nuovi giavellotti: gli USA annunciano un nuovo pacchetto di aiuti per l'Ucraina

Gli Stati Uniti forniranno nuovi aiuti militari/Channel 24 Collage L'Ucraina continua a ricevere aiuti dagli Stati Uniti d'America. Il nuovo Read more

Leave a Reply

La Russia aveva molte opzioni, ma Putin ha scelto la peggiore

La Russia aveva molte opzioni, ma Putin ha scelto la peggiore

La Russia aveva molte opzioni, ma Putin ha scelto la peggiore/Getty Images

La famosa frase machiavellica “Il fine giustifica i mezzi”. Ma a volte raggiunge un tale livello quando, sullo sfondo dei mezzi (scelti in modo errato), l'obiettivo è generalmente perso anche per l'iniziatore stesso.

ShareFbTwiTelegramViberShareFbTwiTelegramViber

È completamente assorbito dal processo di mezzi e, di conseguenza, ottiene il risultato esattamente opposto con ulteriori problemi causati dall'uomo. La Russia è un classico esempio (basato sulla logica della Federazione Russa, che voleva influenza).

Cosa è successo prima

Guarda il periodo fino al 2014. L'Occidente non ha preteso di limitare in qualche modo la leadership regionale della Federazione Russa. Anche dopo la Georgia nel 2008. La Russia è stata inclusa in tutte le istituzioni occidentali, anche dopo due guerre cecene (soprattutto la seconda).

Per quanto riguarda l'Ucraina, la Russia ha generalmente avuto un'ampia gamma di azioni. Se non avesse bloccato l'Associazione dell'Ucraina con l'UE e l'ALS nel 2013, avrebbe avuto una variante del triangolo Ucraina-Russia-Europa (transito-risorse-tecnologia). E anche dopo il 2014, la variabilità è rimasta in Russia.

La Russia aveva molte opzioni, ma Putin ha scelto la peggiore

Putin aveva diverse opzioni, ma ha scelto la peggiore/Foto di Getty Images

il Cremlino ha scelto la guerra

Ma la Russia ha scelto la guerra, la peggiore opzione possibile (per se stessa). Di conseguenza, tutte le ragioni inverosimili della guerra (l'espansione della NATO, ad esempio) diventano realtà, ma di conseguenza, e non la causa di azioni false (ricatti, minacce e guerre) della stessa Federazione Russa.

Naturalmente, questo torna all'obiettivo originale. È chiaro che qualsiasi protoimpero rivendica la leadership. Ma nel 21° secolo, l'influenza è conquistata da esempi positivi e dalla creazione, e non dalla conquista di territori stranieri e dai tentativi di distruggere altri stati.

Non riesco a capire come siano arrivati ​​a questo. Allo stato di fatto di paese terrorista.

Racing “terroristi numero 1”, ovvero quello che Putin ha già superato bin Laden

Putin ha urgente bisogno di riconquistare gli allori della superiorità nel terrorismo di bin Laden/Getty ImagesSembra che quando gli Stati Read more

Munizioni per NASAMS e nuovi giavellotti: gli USA annunciano un nuovo pacchetto di aiuti per l'Ucraina

Gli Stati Uniti forniranno nuovi aiuti militari/Channel 24 Collage L'Ucraina continua a ricevere aiuti dagli Stati Uniti d'America. Il nuovo Read more

Leave a Reply