Putin era convinto che l'Occidente sarebbe stato spaventato dal “potere” della Russia e si sarebbe ritirato – Piontkovsky

Putin era convinto che l'Occidente avrebbe avuto paura del

Putin ha sempre ricattato l'Occidente con un'arma nucleare/Collage di Channel 24

Putin ha sempre usato il ricatto nucleare. Si aspettava che l'Occidente si spaventasse e si ritirasse.

ShareFbTwiTelegramViberShareFbTwiTelegramViber

Nel 2014, la dottrina Putin-Patrushev è stata resa pubblica e il dittatore del Cremlino ha accidentalmente parlato della sua strategia per la quarta guerra mondiale. Lo ha detto il pubblicitario russo Andrei Piontkovsky nel suo stream.

Come Putin voleva vincere la quarta guerra mondiale

Il capo del Cremlino voleva “prendere Kiev in tre giorni” e, dopo, attuare il suo ultimatum alla NATO. Putin ha riconosciuto che La Russia è inferiore alla NATO a livello militare convenzionale. Allo stesso tempo, considerava la sua arma nucleare unica, che presumibilmente non ha analoghi al mondo, il suo principale vantaggio.

Capì che il suo esercito era inferiore non solo all'esercito della NATO, ma solo all'esercito dell'Ucraina, armato di armi della NATO, – ha osservato il pubblicista.

Secondo Piontkovsky, il piano di Putin

strong> si presentava così:

  1. scontro con la NATO;
  2. attendere che l'alleanza dimostri un vantaggio;
  3. minacciare il nucleare armi.

Ultimatum chiave di Putin: “O ritirati e capitolerò, o domani distruggerò una città europea e un grande gruppo di forze militari americane.”

Come ha notato il pubblicista, Putin contava sul fatto che l'Occidente avrebbe rabbrividito e si sarebbe ritirato. Quindi il dittatore voleva vincere da lui la quarta guerra mondiale, cedendo in tutto.

Ci credeva sinceramente, glielo dissero i suoi consiglieri. Ma non ha e non può avere alcun vantaggio nelle armi nucleari”, è convinto Piontkovsky.

Ha sottolineato che Putin ha speso cifre folli per Sarmati e Poseidon. Tuttavia, non è riuscito a cambiare la situazione strategico-militare tra Stati Uniti e Russiache esiste dal 1962. Poi Kennedy e Krusciov si resero conto che entrambi i paesi sarebbero morti in una guerra nucleare su vasta scala.

“Forse prima che gli Stati Uniti potessero distruggere la Russia dieci volte e la Russia gli Stati Uniti nove. E dopo i Sarmati, la Russia può distruggere gli Stati Uniti 15 volte Queste sono spese assolutamente insensate”, ha spiegato il pubblicista.

Armi nucleari tattiche

L'unico vantaggio delle armi nucleari tattiche risiede nell'impudenza, volontà e indifferenza per la vita di milioni di persone. Putin era sicuro che l'Occidente avrebbe fatto un passo indietro.

“Gli americani analizzano da molto tempo questa strategia Putin-Patrushev, hanno persino creato un nuovo tipo di arma nucleare. Sui sottomarini, hanno sostituito le grandi testate che distruggono intere città con gli americani. Gli americani hanno ufficialmente dichiarato che la risposta agli attacchi tattici di Putin saranno attacchi simili, non meno dolorosi per la Russia e per Putin personalmente ,”, ha riassunto Piontkovsky.

Lo streaming completo di Andrey Piontkovsky: guarda il video

Gli occupanti non possono spostare attrezzature pesanti, – OK “Sud” sui ponti rotti

Gli occupanti non possono spostare attrezzature pesanti a causa di attacchi APU/Channel 24 CollageLe nostre forze armate ucraine stanno infliggendo Read more

Prigozhin è scomparso dopo aver colpito la base Wagner a Popasna, ex ufficiale della SBU

Dopo l'attacco dell'APU a Popasna, Yevgeny Prigozhin è scomparso/Collage di Channel 24I militari delle forze armate ucraine studiano il pubblico Read more

Leave a Reply