Cosa significa “cotone”: perché le esplosioni si chiamano così in Russia e nei territori occupati

Cosa significa

Perché in Russia le esplosioni si chiamano “cotone”/Collage di Channel 24

Dall'inizio della guerra su vasta scala in Ucraina, anche la Russia ei territori occupati sono stati irrequieti. C'è sempre qualcosa che esplode. Perché queste esplosioni sono chiamate “pop” e cosa c'entra la propaganda russa – continua a leggere.

Cosa significa

3 minShare

Cosa significa

Fb

 Cosa significa

Twi

Cosa significa

Telegram

Cosa significa

ViberShare

Cosa significa

Fb

Cosa significa

Twi

Cosa significa

Telegram

Cosa significa

Viber

Nello spazio informativo ucraino, le esplosioni nei magazzini nemici sono chiamate “cotone”. Dopo i prossimi attacchi, i giornalisti e la popolazione scherzano sul fatto che ai russi sia stata data un'altra porzione di “cotone”, riporta canale 24.

In effetti, sono stati gli stessi russi a lanciare una battuta del genere , gli ucraini usavano solo quelle parole.

Perché le esplosioni sono chiamate “pop”

Tutto è iniziato a Belgorod, situata vicino al confine con l'Ucraina. In primavera, nella città russa iniziò ad accadere “qualcosa di strano”. C'era sempre qualcosa in fiamme e la gente del posto sentiva i rumori forti delle esplosioni. Le autorità locali, invece di spiegare cosa stava succedendo alle persone, tacevano. I giornalisti di propaganda locale non potevano semplicemente ignorare ciò che aveva così spaventato la popolazione, quindi invece di essere precisi, hanno iniziato a parlare di “pop”.

Tutti i messaggi per molte settimane avevano lo stesso contenuto: “Il battito delle mani si sente di nuovo a Belgorod”. Questa è stata la fine della spiegazione dei giornalisti russi. Tale “professionalità” ha fatto ridere gli ucraini. Quindi nei social network hanno semplicemente tradotto la parola russa “cotone” e quella ucraina e si è scoperto – “cotone”.

È interessante notare che anche la stessa popolazione di Belgrod praticamente non usava la parola ” esplosione” anche nei social network. La propaganda russa è riuscita a sostituire i concetti. Dopotutto, anche i video dei residenti locali sulla scena erano accompagnati da parole non su esplosioni, ma su “pop”.

Successivamente, le esplosioni nei territori occupati dell'Ucraina o nella stessa Russia iniziarono a essere chiamate “cotone” dagli ucraini. In effetti, in effetti, è proprio così che li chiamano gli stessi russi.

“Mancato rispetto delle regole di sicurezza antincendio” o “fumato senza successo”

Successivamente, i russi si sono inventati una nuova spiegazione. Esplosioni nei loro magazzini militari e nella Crimea occupata, hanno cominciato a chiamare le conseguenze del “non rispetto delle regole di pericolo di incendio”. O ancora più divertente: “qualcuno ha fumato in un posto non specificato per questo”.

I dipartimenti ucraini hanno rapidamente colto questa idea. Dopo le esplosioni all'aeroporto di Saki, il Ministero della Difesa ha ironicamente consigliato ai russi di aderire finalmente alle regole di sicurezza antincendio.

Tale sostituzione di concetti sembra davvero pietosa e ridicola, ma è diretta ai russi , che lo assorbono abbastanza normalmente. Se non chiami picche, la loro percezione sarà diversa. Per non mostrare alla popolazione che la situazione non sta andando secondo i piani, le autorità russe usano semplicemente altre parole più morbide. Il Cremlino definisce anche la guerra in Ucraina una “operazione speciale”.

A Uzhgorod, ignoti hanno dato fuoco all'auto del giornalista: sul caso indaga la polizia

A Uzhgorod sono state bruciate due auto parcheggiate nelle vicinanze, Subaru Forester e in parte Volkswagen Beetle, di proprietà di Read more

L'ucraina Ksenia Bailo è diventata campionessa mondiale di tuffi tra i junior

L'atleta ucraina di 16 anni Ksenia Bailo ha vinto la medaglia d'oro al Campionato mondiale di tuffi tra juniores, che Read more

Leave a Reply