Rappresentante dell'ambasciata russa sospettato di spionaggio in Romania

Romania sospettata di spionaggio di un rappresentante dell'ambasciata russa

Il diplomatico russo a Bucarest ha dichiarato persona non grata.

Il ministero degli Affari esteri rumeno ha dichiarato un rappresentante dell'ambasciata della Federazione Russa persona non grata per attività incompatibili con le funzioni diplomatiche. Ha già lasciato il Paese.

Lo afferma il messaggio del ministero degli Esteri rumeno.

“Il ministero degli Affari esteri riferisce che le autorità rumene hanno deciso di dichiarare persona non grata sul territorio della Romania il rappresentante dell'Ambasciata della Federazione Russa a Bucarest, informato della suddetta decisione dal ministro degli Esteri Bogdan Aurescu”, informa il sito ufficiale del ministero degli Esteri rumeno.

Il messaggio ha chiarito che il diplomatico russo è stato costretto a lasciare il Paese questa settimana.

Tale decisione è motivata “dall'incompatibilità delle attività del rappresentante interessato con le disposizioni della Convenzione di Vienna sulle relazioni diplomatiche del 1961 “Questa dicitura è spesso usata quando si parla di sospetto di spionaggio.

Il nome del diplomatico esiliato non è riportato dal ministero degli Esteri rumeno.

Ricordiamo che le autorità australiane hanno deciso di smettere di affittare il terreno su cui la Russia avrebbe costruito una nuova ambasciata.

Argomenti correlati:

Pubblicità

A Uzhgorod, ignoti hanno dato fuoco all'auto del giornalista: sul caso indaga la polizia

A Uzhgorod sono state bruciate due auto parcheggiate nelle vicinanze, Subaru Forester e in parte Volkswagen Beetle, di proprietà di Read more

L'ucraina Ksenia Bailo è diventata campionessa mondiale di tuffi tra i junior

L'atleta ucraina di 16 anni Ksenia Bailo ha vinto la medaglia d'oro al Campionato mondiale di tuffi tra juniores, che Read more

Leave a Reply