Esistono due tipi di “cotone” di Crimea: l'editorialista ne ha spiegato le caratteristiche

Esistono due tipi di "cotone" della Crimea: il browser ne ha spiegato le caratteristiche

Le esplosioni hanno cominciato a farsi sentire sempre più spesso nella Crimea temporaneamente occupata. In generale si possono distinguere due tipi di “cotone”, che sono stati rinvenuti nella penisola nei giorni scorsi.

Questo è stato segnalato al Canale 24 dal osservatore politico-militare del gruppo di Resistenza dell'informazione Alexander Kovalenko. Ha notato che in un modo o nell'altro, un tipo di “cotone” è seguito da un altro.

Quali tipi di “cotone” si osservano in Crimea

Kovalenko ha osservato che ora è già possibile distinguere tra due tipi di “cotone”, che si trovano proprio sul territorio della Crimea temporaneamente occupata. Questi sono “pop” grandi e piccoli.

I grandi sono quelle esplosioni che si verificano su oggetti grandi, come un aeroporto. Ad esempio, questo è Novofedorovka, Dzhankoy. Cioè, quando è forte, c'è un sacco di fiamme e fumo”, ha detto l'esperto militare.

Secondo lui, un piccolo “pop” è il secondo tipo, non meno interessante, anche se alcuni potrebbero considerarlo meno spettacolare.

Questo è un gran numero di droni e UAV che oggi osserviamo nello spazio aereo della Crimea temporaneamente occupata”, ha spiegato Kovalenko.

Ha notato che non è del tutto chiaro da dove provengano. Dopotutto, per arrivare dalle regioni di Kherson o Nikolaev, i droni devono entrare nello spazio aereo dove c'è la difesa aerea degli occupanti russi. Ciò significa che non funziona. Oppure esiste la possibilità che tali azioni vengano eseguite dal territorio della Crimea stessa.

Kovalenko ha parlato di due tipi di “cotone” della Crimea: guarda il video

Quali informazioni forniscono i droni sulla difesa aerea russa

Kovalenko ha affermato che a causa di tale uso di droni e UAV, non solo le posizioni di difesa aerea degli invasori russi vengono rilevati. Ma puoi comunque raccogliere informazioni sulle sue capacità.

Ad esempio, il tempo di risposta al fatto che un oggetto irriconoscibile appare nell'aria. Il tempo di risposta del sistema di difesa aerea stesso o del sistema di difesa aerea. Qual è la distanza massima effettiva da utilizzare contro questo o quell'oggetto di questo sistema di difesa aerea o sistema di difesa aerea, – ha osservato.

Quindi, ha sottolineato l'osservatore politico-militare, questi droni forniscono davvero un grande quantità di informazioni sulla possibilità di difesa aerea russa nella Crimea temporaneamente occupata. Inoltre, dopo un piccolo “pop”, in un modo o nell'altro, ne arriva uno molto grande.

Stagione del cotone in Crimea: cosa si sa

  • Le prime esplosioni in Crimea sono avvenute il 9 agosto. In particolare, presso la base aerea di Saki vicino a Novofedorovka. È vero, i russi hanno parlato di “violazione delle regole di sicurezza antincendio”.
  • Il 16 agosto, il “cotone” era nel distretto di Dzhankoy. La ferrovia e la stazione di trasformazione sono state danneggiate lì. Lo stesso giorno si sono udite esplosioni nell'unità militare degli invasori.
  • Il 18 agosto si sono verificate potenti esplosioni a Kerch vicino al ponte di Crimea. Gli occupanti hanno detto che la difesa aerea aveva funzionato.
  • Poco dopo, si sono sentite esplosioni nell'aeroporto di Belbek. Le sirene hanno suonato anche nella regione di Sebastopoli.
  • Durante il 19-20 agosto si sono udite numerose esplosioni nella penisola. In particolare, si sono svolti vicino a Evpatoria, Sebastopoli, Kerch, Chernomorsk.
  • La mattina del 21 agosto ha nuovamente soddisfatto il “cotone” nella Crimea occupata. L'esplosione è stata udita nella Sebastopoli occupata. La gente del posto non si è accorta del fumo o del lavoro di difesa aerea.
A Uzhgorod, ignoti hanno dato fuoco all'auto del giornalista: sul caso indaga la polizia

A Uzhgorod sono state bruciate due auto parcheggiate nelle vicinanze, Subaru Forester e in parte Volkswagen Beetle, di proprietà di Read more

L'ucraina Ksenia Bailo è diventata campionessa mondiale di tuffi tra i junior

L'atleta ucraina di 16 anni Ksenia Bailo ha vinto la medaglia d'oro al Campionato mondiale di tuffi tra juniores, che Read more

Leave a Reply